Connect with us

News

CORRIERE DELLO SPORT, Milan persa un’occasione. Ma assenze pesanti

Passo falso dei rossoneri contro il Napoli, che precipitano a -9 dall’Inter

Milano – Non c’è ancora la certezza matematica questo è vero. Ma è ormai chiaro che in seguito alla sconfitta rimediata ieri sera contro il Napoli, il sogno scudetto sia praticamente tramontato per il Milan. Una serata infernale per i rossoneri ma allo stesso tempo indimenticabile per i Partenopei. Entrati in campo con tutt’altro spirito rispetto ai padroni di casa e non è difficile capirne le ragioni. Come spiegato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport infatti, mente si trovavano negli spogliatoi gli uomini di Gattuso hanno ricevuto una telefonata da parte del loro presidente Aurelio De Laurentiis. Una bella iniezione di fiducia che ha dato i propri frutti. Il Napoli entra in campo desideroso di fare la sua partita. I ragazzi di Pioli appaiono stanchi, sia a causa dei vari infortuni che non sembrano dare tregua alla compagine rossonera. Sia perché non più tardi di 48 ore prima di pensare al posticipo della domenica, hanno dovuto disputare la sfida contro lo United. Una partita che ha richiesto impegno e uno spiego di energie tutt’altro che insignificante. Del Milan titanico visto all’Old Trafford, ieri non è rimasta alcuna traccia. E gli azzurri ne hanno approfittato. Nonostante la partita nel complesso sia stata tutto sommato equilibrata, c’era la sensazione che l’ago della bilancia potesse prendere dalla parte del team di Gattuso e così è stato. Grazie alla rete di Politano, il Napoli porta a casa tre punti fondamentali per continuare ad inseguire il quarti posto. L’ex Inter e Sassuolo ha segnato tre gol nella sua carriera contro il Milan. E tutte e tre le reti sono arrivate sul prato del Meazza. Un vero e proprio corsaro dei rossoneri, che ha fatto sorridere certamente Gattuso ma soprattutto Antonio Conte. Con l’Inter a +9 dalla squadra di Pioli, la corsa al tricolore sembra essere giunta alle battute finali.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *