Connect with us

In Evidenza

Europa League, le possibili avversarie del Milan! Occhio alle…

Published

on

Alle ore 13:00, il Milan scoprirà chi dovrà affrontare negli ottavi di Europa League. Visti i risultati maturati, nella serata di ieri, il Diavolo potrebbe incontrare le seguenti squadre:

Tottenham (ING), Ajax (OLA), Arsenal (ING), Molde (NOR), Granada (SPA)
Glasgow Rangers (SCO), Shakhtar (UCR), Villarreal (SPA), Dynamo Kiev (UCR), Dinamo Zagabria (CRO), Slavia Praga (RCE), Young Boys (SVI), Manchester United (ING), Olympiakos (GRE), Roma (ITA).

Pericolo inglese – Manchester United, Tottenham e Arsenal sono sicuramente le avversarie più temibili per i rossoneri. I Red Devils sono la seconda forza della Premier League e possono contare su una rosa di campioni invidiabile. Tottenham e Arsenal invece, faticano in campionato ma nel cammino europeo raramente hanno sbagliato eliminando rispettivamente Wolfsberger AC e Benfica.

Mine vaganti – Shakhtar Donetsk, Ajax, Granada, Villareal e Glasgow Rangers rappresentano le mine vaganti che sarebbe sempre meglio evitare. Gli ucraini hanno dimostrato anche nel girone di Champions di essere una squadra a volte solida (Inter fermato due volte sullo 0-0) e altre volte spregiudicata (Real Madrid battuto al Bernabeu e in casa). Una squadra da non incontrare così come l’Ajax, che non sarà quello delle semifinali di Champions ma è pur sempre una squadra pericolosa che ha eliminato la capolista della Ligue1. Granada e Villareal vengono da prove convincenti contro Napoli e Salisburgo. I Rangers di Glasgow guidati da Steven Gerrard rappresentano la squadra più abbordabile tra le mine vaganti ma in due partite hanno segnato nove gol ai belgi del Royal Antwerp dimostrando un attacco in piena salute.

Gli accoppiamenti favorevoli – Tra le sedici squadre che hanno superato il primo ostacolo a eliminazione diretta sono rimaste Dinamo Zagabria, Dinamo Kiev, Young Boys, Slavia Praga, Olympiacos e Molde. Squadre sulla carta meno forti dei rossoneri ma che hanno creato più di qualche insidia. Infatti, lo Slavia Praga ha eliminato il Leicester (secondo a pari merito con lo United in Premier). Gli svizzeri dello Young Boys hanno eliminato il Bayer Leverkusen. Le altre hanno saputo dimostrare di potersi giocare un posto per continuare la corsa al trofeo finale.

Di Daniele Stampeggioni & Nicolò Tombolato

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Evidenza

GDS, Le pagelle di Milan-Salernitana: tutti promossi tranne Theo

Published

on

Il francese è l’unico bocciato della sfida con la Salernitana

VOTI – Le pagelle di Milan-Salernitana pubblicate da “La Gazzetta dello Sport”. Tanti i voti positivi in casa rossonera. Florenzi convince (6,5): “Spingente e insistente sulla destra. Assieme a Saelemaekers devasta il fianco mancino della Salernitana.”
Il migliore del match è Kessie per la Gazzetta (7): “Non rinnova ma si ritrova. Si riprende squadra e centrocampo. Segna un gol, ne sfiora un altro. Domina.”
Non del tutto convincente la prestazione di Brahim Diaz, autore dell’assist per Saelemaekers (6): “Molto bene fino al 2-0 poi inizia a “tocchettare” con superficialità e a scialacquare occasioni. Si divora un paio di gol.
Il peggiore della partita è Theo Hernandez, unico insufficiente (5,5): “Nel primo tempo infila una sequenza horror con tre palloni sbagliati di fila. Svogliato“.

Continue Reading

In Evidenza

TS, Il Diavolo è già caldo per i Reds

Published

on

I rossoneri si prendono la vetta della classifica e in 18 minuti sbrigano la pratica Salernitana

GESTIONE – Milan che non sbaglia e torna, da solo, in testa alla classifica. I rossoneri sfruttano al meglio un turno di campionato agevole, battendo la Salernitana in 20 minuti e sorpassano il Napoli che cade in casa per mano dell’Atalanta. Un pomeriggio sereno a San Siro, bastano 4 minuti e Kessie sblocca il match su un assist di Leao e la Salernitana è già sotto. L’infortunio di Pellegri è la solita costante con la quale convivere: peccato per il ragazzo che voleva sfruttare la chance concessa da Pioli e invece è costretto a dare forfait dopo pochi minuti. Ibra però resta a guardare perché è Krunic che va ad occupare la posizione di attaccante insieme a Diaz e proprio da quest’ultimo nasce il gol del 2-0 con un bel sinistro di Saelemaekers che ritrova il gol dopo un anno e dedica la rete a Simon Kjaer. La partita sostanzialmente finisce li, con i rossoneri che provano ad ampliare il vantaggio ma Belec non è dello stesso avviso e nega il gol a Messias e Diaz che ci provano a più riprese. Rossoneri che si godono la vetta delle classifica e adesso possono canalizzare tutte le energie nella partita di martedi dove ospitano il Liverpool già qualificato per un match che può riaccendere il sogno degli ottavi di finale di Champions League.

Continue Reading

In Evidenza

CDS, Milan gol e infortuni il prezzo del primato

Published

on

Milan che gestisce la partita e la indirizza in 18 minuti con Kessie e Saelemaekers: primato in classifica ma gli infortuni non danno tregua a Pioli

MILANO – Dopo le due sconfitte consecutive contro Fiorentina e Sassuolo, il Milan è guarito. Altra partita e altra vittoria per gli uomini di Pioli che sbrigano la pratica Salernitana in 18 minuti. Troppa differenza tra le due squadre per pensare ad una gara trabocchetto. Il Milan la gestisce bene e dopo 18 minuti è già padrone della gara con il doppio vantaggio siglato Kessie e Saelemaekers. La vittoria permette al Milan di tornare in testa dalla classifica e in solitaria, complice la sconfitta casalinga del Napoli contro l’Atalanta. Tanti sorrisi nel pomeriggio di San Siro, per un Milan ritrovato che adesso può concentrarsi sul Liverpool. Un unico neo è rappresentato però dalla costante infortuni, che continua a tormentare i rossoneri: Pellegri, titolare per la prima volta in stagione è costretto ad abbandonare il campo dopo 15 minuti e Leao viene sostituito all’intervallo a scopo precauzionale dopo un colpo subito nella prima frazione di gioco. Rossoneri che quindi vincono e si confermano una candidata credibile per lo Scudetto; i 38 punti in 16 rappresentano il miglior inizio di stagione dal 2003-2004 anni in cui il Milan di Ancelotti divenne Campione d’Italia.

Continue Reading

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: