Connect with us

News

Ex Inter, Rummenigge: “Sorpreso dallo scudetto del Milan”

Le parole dell’ex fuoriclasse rossonero

LE PAROLE – Karl heinz Rummenige, attraverso un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha parlato anche del Milan e della vittoria dello scudetto dei rossoneri nella scorsa stagione. Ecco le parole dell’ex fuoriclasse di Inter e Bayern Monaco:

È stato sorpreso dallo scudetto del Milan a maggio?

“Un po’, l’Inter poteva confermarsi, purtroppo ha perso punti preziosi in alcune settimane difficili e grazie a quello il Milan ha vinto. Già l’anno scorso l’Inter aveva la squadra più forte”

Un giudizio su De Ketelaere?

“Lo conosco, ma quando un giocatore arriva dall’estero va valutato come si adatta al calcio italiano, sempre diverso da quello estero, nel caso da quello belga”

Mourinho, oltre che alla Roma, fa bene anche alla Serie A?

“La Roma è rinata come società importante. Per parecchio tempo non ha vinto nulla, poi grazie a lui ci è riuscita, non la Champions ma la coppa meno importante, però ha vinto. Mourinho ha fatto bene nel passato, è un uomo di grande immagine, e mi pare anche per il futuro, visti gli acquisti importanti. A Roma sognano qualcosa in più, ma non credo che possano vincere il campionato, secondo me parte l’Inter come grande favorita”

Milan

Bundesliga e Serie A hanno pareggiato 1-1 come coppe europee nella scorsa stagione. Qual è il campionato migliore tra i due?

“Purtroppo per Serie A e Bundesliga, mi sembra quello inglese. Ogni anno è sempre combattuto, interessante e molto emozionante. Dobbiamo tentare sia in Italia sia in Germania di migliorare, di avvicinarci di più al modello inglese. Mi sembra che siano più professionali per quanto riguarda il calcio televisivo, ma non solo: incassano molto di più che noi o voi. Perché bisogna essere chiari: alla fine contano i soldi, con i soldi acquisti la qualità sul campo”

Oggi parte la Bundesliga: perché uno straniero deve seguirla?

“Perché offre un bel calcio. C’è il Bayern che vince da 10 anni ma è sempre una squadra da seguire. Poi dipende dalle altre, dal Dortmund, sfortunato con la malattia di Haller ma che ha una buona squadra. Anche Lipsia, forse Leverkusen e Eintracht se riescono ad attaccare il Bayern rendono più emozionante il campionato. Certo, se un club vince 10 anni di fila, manca un po’ l’emozione. Di scontato non c’è mai nulla, si parte sempre da zero, ma la rosa del Bayern è la più ampia, valida. Se ha un rendimento normale dovrebbe vincere di nuovo”

Senza Lewandowski e Haaland, chi saranno i nuovi protagonisti?

“Soprattutto con Lewandowski, mancherà un elemento importante. Il Bayern però ha pescato bene comprando Mané. Poi anche il ritorno di Götze può essere una buona pubblicità a tutta la Bundesliga, oltre che al suo Eintracht. Ma la Bundesliga fa nascere sempre nuove stelle. Mi aspetto tanto da Musiala, ha tutte le doti che servono. L’attacco del Bayern è il più veloce d’Europa: lui, Coman, Gnabry, Mané, Sané. Anche senza Lewandowski è un reparto interessante”

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

More in News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: