Connect with us

News

EX Milan, Kalac: “A Milano devi vincere. Donnarumma è un mostro”

L’ex portiere rossonero analizza la situazione del suo Milan

LE DICHIARAZIONI – Durante il corso di un’intervista rilasciata via podcast alla Gazzetta dello Sport, Zeljko Kalac, ex estremo difensore rossonero ha commentato il periodo che sta attraversando il Milan. Ecco le sue parole:

Sul rientro in campo:

“Ho fatto mezza partita per una squadra dove mio papà ha iniziato la sua carriera. Se giocavo tutta la partita non riuscivo più a camminare. Mi sono divertito, è stato bello tornare in campo. Il giorno dopo non lo è stato. A 48 anni è difficile giocare”.

Sul Milan:

“Lo seguo. Quest’anno sta facendo bene, nonostante gli ultimi mesi abbia fatto fatica. È una squadra giovane che lotta e che fa bel calcio. Sono belli da vedere. Speriamo che il prossimo anno torni il vero Milan”.

Su Donnarumma:

“È forte, ha carattere. È un mostro quando è in porta. Come Dida. Può diventare uno dei migliori portieri al mondo, è ancora molto giovane, non è ancora arrivato al top”.

Sul suo Milan:

“Era uno spogliatoio divertente. Era una squadra basata sul lavoro e fatta per vincere”.

Su Pirlo:

“La gente non lo conosce. Con Gattuso, Kaladze, Oddo e Inzaghi era sempre in mezzo agli scherzi e ai casini di spogliatoio”.

Sulla mentalità del Milan:

“Maldini e Costacurta sanno meglio di me il significato di indossare la maglia rossonera. È una squadra fatta per vincere, tutti vogliono farlo e devi. Questa è una mentalità unica. Tutto sembrava più facile, ai miei tempi anche grazie alla calma di Ancelotti”.

Su Berlusconi:

“Se non vincevi due partite, iniziava la crisi e veniva a Milanello. Ci diceva che avevamo tutto a disposizione e che dovevamo solo giocare bene e vincere”.

Su Ibrahimovic:

“Lui è importante, migliora tutti gli altri. Finché potrà giocare, lo farà al top”.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *