Connect with us

News

FOCUS, Benevento: il punto sui prossimi avversari

Published

on

Alla scoperta del Benevento di Pippo Inzaghi

Il RITORNO DI PIPPO – I Romani le convertirono il nome da Maleventum a Beneventum dopo la vittoria definitiva nelle guerre contro Pirro il re dell’Epiro. Durante il periodo longobardo iniziarono a circolare leggende circa il raduno di alcune streghe. Da qui Benevento venne conosciuta come la città delle streghe. Un insediamento ricco di storia e di tradizione. Una filosofia di vita basata sulla tradizione e sulla determinazione. Valori che si rispecchiano perfettamente nel calcio praticato dalla prima squadra della cittadina campana. Lo sa molto bene il Milan che questa sera, a San Siro ospiterà proprio la formazione allenata niente poco di meno che da Filippo Inzaghi. Un uomo che ha contribuito come pochi a scrivere pagine importanti della storia rossonera. E che ora farà ritorno nel tempio in cui ha lasciato il segno con valanghe di gol per la prima volta da avversario. L’uomo Champions, colui che segnò una doppietta nella finale di Atene del 2007 contro il Liverpool, sarà il primo degli ultimi 5 ostacoli che separano i ragazzi di Pioli dall’Europa che conta. Il passato adesso vale fino ad un certo punto. Superpippo ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione. Quindi i suoi uomini giocheranno fino all’ultimo per provare a fare il risultato. Per provare ad espugnare la scala del calcio ancora una volta dopo quello storico successo del 21 aprile del 2018. Quando grazie alla rete di Iemmello il Benevento riuscì ad avere la meglio sul Milan allenato da Gennaro Gattuso. Negli ultimi tre precedenti regna un perfetto equilibrio: una vittoria a testa ed un pareggio. Inutile dire che questa situazione dovrà necessariamente sbloccarsi. Per la salvezza da una parte, per la Champions dall’altra. Le streghe che faranno visita al diavolo. Avrà la meglio chi tra le due formazioni riuscirà a sfruttare le frecce del proprio arco. Sarà una sfida nella quale le emozioni non mancheranno.

LE ULTIME – Sul fronte recuperi, Inzaghi ha ricevuto ottime notizie. Il Benevento potrà contare sui rientri di Iago Falque, Caprari e Tello. Giocatori esperti, che sanno come vincere partite dalla così alta posta in gioco. L’ex Roma e Torino in particolare ha già dimostrato di stare bene contro l’Udinese. Dove dopo essere rientrato in campo nella ripresa è riuscito a fornire un assist per Lapadula. Inutile dal punto di vista del risultato, terminato 4-2 per i friulani. Ma dal punto di vista del morale, la guarigione di elementi così importanti non può che giovare al morale generale della squadra. La qualità non mancherà questo è poco ma sicuro. Inoltre i sanniti hanno già confermato di saper far male ad a compagini più quotate sulla carte e sul prestigio. Non ci credete? La Juventus potrà tranquillamente sciogliere ogni dubbio in questo senso. Non potrà mancare l’ex di turno Gianluca Lapadula, lapagol per gli amici, capocannoniere della squadra con 6 gol messi a segno in questa stagione. Nel 2016/2017 con le sue reti, contribuì a riportare i rossoneri in Europa dopo tre anni di assenza. Ora ritornerà nel prato di San Siro per guidare i campani verso la salvezza. Destini che si incrociano ancora una volta. Qualità che non manca nelle maniche di Inzaghi, occhio però al pericolo giallo. I diffidati Hetemaj e Schiattarella andranno gestiti anche in vista del prossimo match contro il Cagliari, concorrente diretta per la salvezza. Soprattutto bisognerà lavorare sul fattore psicologico per ritrovare la spinta necessaria per questo rush finale. Ma come spesso ha ripetuto Pippo Inzaghi, bisogna pensare a partita per partita. Il fato tesse in continuazione il destino umano. Questa sera saranno 90 minuti fondamentali per il futuro di entrambe le compagini. Champions, salvezza, e chi più ne ha più ne metta. Contro il proprio passato per costruire il proprio avvenire. Filippo Inzaghi torna a San Siro per giocare un bello scherzo, un bel colpo della strega al suo amato Milan.

News

RAVANELLI: “Non è facile raggiungere gli standard di Ibra a 40 anni”

Published

on

L’opinione dell’ex attaccante della Juve su Zlatan

PARERE – Negli studi di Sky Sport, Fabrizio Ravanelli ha espresso delle parole di ammirazione nei riguardi di Zlatan Ibrahimovic. Il suo discorso:

 “A 40 anni non è facile tornare ai suoi standard. Ci vuole grande programmazione, con lavori specifici che gli portino quella vivacità nelle gambe che gli possa permettere di essere determinante fino alla fine. La gestione è facile: è un campione assoluto e una persona molto intelligente; sa che non può giocare tutte le partite, quindi magari deve avere pazienza entrando a gara in corso e poi solo con la condizione massimale giocare titolare”.

Continue Reading

News

MIL-VER, La lista dei convocati degli avversari

Published

on

I giocatori convocati da Tudor per il match di San Siro

ELENCO – Attraverso i suoi social, l’Hellas ha comunicato i convocati per la gara di stasera. Tra le file degli scaligeri saranno assenti Frabotta e Dawidowicz. Il post:

Continue Reading

News

BONETTI: “Il Milan ha dimostrato di saper far fronte alle difficoltà”

Published

on

Il parere dell’ex giocatore rossonero

IL PENSIERODario Bonetti ha giocato con il Milan nella stagione 86-87 e oggi è intervenuto su Tuttomercatoweb per esprimere la sua idea sulla situazione attuale dei rossoneri. Le sue parole:

“Il Milan ha dimostrato in passato che di fronte alle difficoltà ha dato risposte positive, ha un sistema di gioco collaudato, semplice ma efficace. Giroud è molto forte e ha qualità che possono far la differenza. I soldi sono importanti ma le idee e il lavoro dell’allenatore contano e sono decisive”.

Continue Reading

SOLOXMILANISTI TV

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: