Connect with us

Focus

Focus, Pioli punta sui fidati: la differenza di minutaggio con i neo acquisti

MINUTAGGIO – Nonostante la campagna acquisti rossonera abbia visto diverse entrate, mister Stefano Pioli punta sui soliti undici titolari. Le motivazioni possono essere tante e diverse ma, nonostante i diversi impegni settimanli, il tecnico milanista continua a fare affidamento sui “grandi”. Si sa, il campionato italiano è diverso dagli altri e per i calciatori che provengono da divisioni minori può essere difficile fare la differenza fin da subito. Analizziamo, quindi, il minutaggio dei neo acquisti rossoneri singolarmente:

  • THIAW: Arrivato dallo Schalke 04 per 7 milioni di euro, il centrale tedesco conta solo due partite per un totale di 7′ disputati. La concorrenza lì dietro è davvero ardua (Kjaer-Gabbia), ma non è da escludere un suo impiego più in là.
  • DEST: Arrivato a sorpresa dal Barcellona, il terzino statunitense ha subito diversi contraccolpi fisici che non gli hanno permesso di farsi trovare sempre pronto. Rispetto a Thiaw, Sergino conta otto presenze per un totale di 339′ minuti disputati.
  • VRANCKX: Anch’egli arrivato in prestito dal Wolfsburg, non vanta un grande utilizzo. Soltanto tre partite e un totale di 30′. Pioli, almeno per il momento, gli preferisce Krunic o addirittura Pobega, quando uno fra Bennacer-Tonali deve riposare.
  • ADLI: Il caso che fa più rumore. Acquistato dalla dirigenza rossonera un anno fa e lasciato in prestito al Bordeaux, Yacine Adli ha giocato soltanto quattro match. Il totale dei minuti disputati, 114′, non è così elevato per un giocatore che vuole maturare e farsi spazio nelle gerarchie.
  • DE KETELAERE: Forse il neo acquisto con più minuti nelle gambe e titolarità: 17 partite e 781′ concretizzati. Nonostante ciò, il centrocampista belga deve ancora adattarsi e trovare il ritmo giusto, tant’è vero che Pioli gli preferisce Brahim Diaz. Sta di fatto che i 35 milioni di euro sborsati al Club Brugge non stanno dando i frutti sperati.
  • ORIGI: Anche il centravanti belga ha avuto diversi problemi muscolari. Soltanto nelle ultime uscite, Origi è riuscito a macinare minuti, conquistando la titolarità. L’ex Liverpool vanta 12 partite e 407′ sul campo. Un bottino che sicuramente potrà crescere, alternandosi con il compagno Giroud.
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!
Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *