Connect with us

Editoriali

FOCUS, tutto quello che c’è da sapere su Stella Rossa-Milan!

Giovedì sera ore 18:55 il Milan sarà impegnato al Marakana di Belgrado in una sfida importante sia per il cammino europeo che per dare la carica giusta ai ragazzi di Pioli in vista del derby di campionato. Per il Diavolo sarà fondamentale dare delle risposte positive dopo il KO di La Spezia attraverso una buona prestazione.

La Stella Rossa, di mister Dejan Stankovic, ha sicuramente una condizione mentale migliore: i serbi non perdono dal 22 ottobre (sconfitta contro l’Hoffenheim per 2 a 0) e vengono da una serie di 17 vittorie e 4 pareggi. In campionato sono saldamente al comando a +9 dal Partizan e con un bottino di 59 punti.

La squadra di Dejan Stankovic potrebbe scendere in campo con un 4231 per giocare speculare al Milan. Nelle ultime uscite è stato provato anche un 4141 più difensivo, perciò, occhio all’assetto della Stella Rossa. A difendere i pali ci sarà il capitano della squadra Milan Borjan.

La difesa sarà guidata dal leader difensivo Nemanja Milunovic mentre a centrocampo Sanogo, Ivanic e Ben potranno dare filo da torcere alla difesa rossonera con i loro inserimenti. Davanti l’unica punta sarà probabilmente Pavkov, il numero 9 della squadra. Pronti a subentrare Falco e Falcinelli, vecchie conoscenze del nostro campionato.

La squadra di Stefano Pioli si presenterà con il consueto 4231 ma cambiano gli interpreti. Infatti, il tecnico potrà varare un ampio turnover senza però lasciare a Milano nessuno (tutti convocati). In porta Tatarusanu, in difesa ballottaggio Calabria-Dalot sulla destra mentre a completare il reparto Romagnoli, Theo Hernandez e uno tra Kjaer e Tomori.

In mediana giocheranno Bennacer e uno tra Meitè e Tonali mentre sulla trequarti ci saranno Castillejo, Krunic e Rebic a supporto di Mandzukic alla prima da titolare (nella partitella di allenamento è stato provato questo attacco).

La Stella Rossa è una squadra tosta e non semplice da affrontare. I ragazzi di Stankovic si sono guadagnati la qualificazione del girone L con tre vittorie due pareggi e una sconfitta. Nel mini-girone di ritorno non hanno concesso nemmeno un gol agli avversari, segnale di una difesa rocciosa. Se la squadra è convinta di poter fare bene, il mister lo è ancora di più. Dejan Stankovic, ex-centrocampista nerazzurro, ha lottato più volte contro il Milan e sente aria di derby. Ai microfoni della Gazzetta ha dichiarato di sperare di poter consegnare all’Inter un Milan stanco in previsione di domenica.

Il Milan è chiamato ad una grande prestazione per riscattare la brutta partita di La Spezia. In conferenza stampa Pioli ha detto che vincere aiuta a vincere. La Stella Rossa è solo il primo degli impegni importanti che aspettano i ragazzi di Pioli, allora meglio iniziare con una vittoria per ridare morale e fiducia all’ambiente. Le motivazioni di certo non mancano agli interpreti di questa partita, visto che il mister rossonero probabilmente concederà spazio a chi non ne ha avuto in questa prima parte di stagione. Quindi dentro Krunic, Mandzukic e il rientrante Bennacer, i quali dovranno dare il loro contributo per contendere una maglia da titolare anche in campionato.

L’analisi tattica della partita. Per il Milan saranno importanti due fattori per tornare a Milano con il risultato favorevole: non concedere calci d’angolo e non andare in svantaggio. Infatti, la squadra di Stankovic è molto fisica, prevale nei contrasti aerei e spesso trova gol da schemi su palla inattiva. In più i ragazzi di Pioli non dovranno rincorrere la partita concedendo il primo gol all’avversario. In molte occasioni europee la Stella Rossa, cambiando modulo in corsa passa ad una difesa a cinque per respingere le iniziative avversarie e colpire in contropiede. Le azioni offensive dei serbi passano principalmente tra i piedi del numero 31 El Fardou Ben, esterno dotato di un buon tiro, mentre le manovre difensive sono guidate da Nemanja Milunovic. Un altro punto di forza della difesa è il portiere Milan Borjan, autore di grandi prestazioni nel girone di qualificazione. Allora dove può colpire il Milan? Sicuramente le incursioni sugli esterni possono fare male ai serbi, dato che i terzini sono meno solidi dei difensori centrali e lasciano iniziativa alle ali.

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

More in Editoriali

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: