Connect with us

News

Francia, ora la fascia sinistra è tutta di Theo Hernandez

Il terzino rossonero vuole vincere il mondiale e dedicarlo al fratello infortunato

Hanno liberato Theo Hernandez. Il problema è che la cauzione pagata è la peggiore possibile: l’infortunio del fratello. Due sere fa, nello stesso momento, Lucas Hernandez si è rotto il crociato anteriore del ginocchio destro e il fratellino del Milan è diventato un titolare della Francia. Serata agrodolce per la famiglia Hernandez, onestamente un cambio a vincere per gli appassionati di calcio. Lucas è forte ma Theo, quando è in serata, è uno spettacolo: l’Australia ha opposto resistenza contenuta ma il 22 a sinistra è arrivato spesso sul fondo, ha crossato da campione, ha dato un’opzione in più all’attacco della Francia.

Running back Il gioco delle differenze dice che Theo Hernandez è un calciatore diverso, nel club e in nazionale. Pioli gli chiede di creare scompiglio palla al piede, sempre più dentro il campo e non a sinistra. L’azione tipica di Theo, da qualche tempo, è l’accelerazione centrale, lo strappo di 20-30 metri con un paio di avversari saltati lungo il percorso. Un po’ running back del football americano. Deschamps lo ha tenuto più largo e lo ha usato più per il gioco corto: meno sprint, più uno-due, grazie anche a Mbappé, Griezmann e gli altri piedi educati in circolazione. In più, è tornato il cross, antica specialità che al Milan si vede meno di una volta. Theo ieri ha crossato cinque volte e due palle a giro per Rabiot e Giroud sono da scuola calcio.

Theo Hernandez
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Chi il 3 migliore? Theo ieri deve aver vissuto una giornata strana. Le storie Instagram del suo profilo confermano: in una esulta, nell’altra dice al fratello “tornerai più forte di prima”. L’impressione però è che la Francia con lui sia più forte e che il Mondiale sia il palcoscenico ideale per lanciarlo nel mondo. Non che non lo si conosca però, alla domanda sul terzino sinistro più forte, qualcuno risponderebbe Alphonso Davies, altri chiamerebbero Robertson o Cancelo… che pure sta meglio a destra. Nuno Mendes? Bravo ma giovane. Cucurella? Troppo caro. Mendy e Chilwell? Forse. Theo, sinceramente, se la gioca con tutti e con molti parte favorito.

LEGGI ANCHE: Giroud instancabile, a 36 anni è lui l’eroe di Francia

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *