Connect with us

News

Gazzetta dello Sport: “Al Milan canta Rebic”

Il Milan è tornato a vincere! All’Olimpico di Roma la squadra di Stefano Pioli vince 2-1 grazie ai gol di Franck Kessie e Ante Rebic. I rossoneri si portano a +6 dalla Juventus e a +8 dalla Roma. La Champions League diventa sempre più probabile, che di fatto è anche l’obiettivo principale del Diavolo. Come riferisce la “Gazzetta dello Sport” questa mattina, il Milan è “tornato a volare”, rendendo tributo anche a Domenico Modugno (“Nel blu dipinto di blu”). La squadra di Stefano Pioli domina la partita, specialemente nel primo è nettamente superiore ai giallorossi. Al termine dei primi 45 minuti è infatti l’ivoriano a portare in vantaggio i rossoneri con un rigore piazzato. Sale a quota 8 reti in questo campionato.

Al Milan risponde Veretout con un tiro a giro e angolato, nulla da fare per Gigio Donnarumma. Ma il secondo gol arriva pochi istanti dopo con Rebic, ugualmente angolato e imparabile. Rabbia, aggressività e forza – questo è il Diavolo contro la Roma. Si nota, che Pioli ha lavorato con la squadra. Donnarumma che difende bene la sua porta. Theo e Calabria, che sulle fasce corrono e avanzano, aiutando anche le forze offensive. La coppia Kjaer-Tomori, da storia! Schierare l’ex Chelsea è stato fondamentale, che ha salvato i suoi compagni con degli interventi alla Franco Baresi. Al popolo rossonero piace anche il centrocampo, pure Tonali è riuscito a dare un indice di crescità. Male invece Ibrahimovic, che nei primi 15 minuti sbaglia due occasioni da non perdere. Esce nel finale a causa di un infortunio, uguale a Rebic e Calha.

Quello che conta però è la vittoria, che per fortuna è arrivata dopo due stop pesantissimi. Pioli assiste ad una resistenza immensa dei suoi ragazzi, che lottano fino al termine del match. Neanche i neo-schierati da Fonseca, Pedro e l’ex rossonero El Shaarawy riescono a portare il punteggio in parità. Termina così il match tra il Diavolo e la Roma. Il prossimo passo è la vittoria anche contro l’Udinese.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *