Connect with us

News

GDS, Gigio spalle al muro

Colloquio con i capi ultras che pretendono il rinnovo entro sabato oppure la panchina con la Juve

MILANELLO – Tutto ha avuto inizio sabato a pranzo, quando davanti ai cancelli di Milanello un gruppo di ultras rossoneri si è presentato a Milanello per incoraggiare la squadra in vista della delicata partita contro il Benevento, Questo era il promo obiettivo. Il secondo invece era quello di confrontarsi con Gianluigi Donnarumma in merito al suo futuro. Un tema di scottante attualità per il Milan. Come riferisce l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, si è preferito far uscire l’estremo difensore a parlare con i supporters per evitare che la situazione potesse degenerare.

PAROLE E LACRIME – Ad un Donnarumma in lacrime, il gruppo di tifosi avrebbe chiesto di rinnovare entro sabato oppure ad impegnarsi a rimanere in panchina con la Juventus. Secondo alcuni un po’m di pressione farebbe bene anche al Milan, che potrebbe mettere un punto fermo su questa delicata questione. A ribadire la politica societaria ci ha pensato Paolo Maldini:

È importante ribadire con fermezza che nessuno al di fuori del Milan può decidere chi gioca e chi rinnova.Certe scelte competono all’allenatore per quanto riguarda il campo e al Club per le questioni contrattuali. Da questo momento ogni singola trattativa per i rinnovi viene congelata fino alla fine della stagione, per permettere alla squadra di concentrarsi unicamente sul campionato. Nel frattempo, continueremo a tutelare i nostri calciatori come abbiamo sempre fatto. I tifosi del Milan, fino ad oggi esemplari nel sostenere la squadra. Devono capire che in questo momento i giocatori hanno bisogno di serenità e concentrazione per affrontare le prossime gare che saranno decisive. Quello che è accaduto sabato mattina con Donnarumma non aiuta. Ribadisco l’assoluta professionalità di tutti i nostri giocatori, anche di quelli in scadenza, che non hanno mai fatto mancare dedizione alla causa e impegno

POSTA IN PALIO – Il direttore tecnico ha confermato quindi di voler proseguire con una linea diplomatica. Decisone saggia, visto che c’è ancora un finale di stagione da portare a termine. La proposta del Milan era di mettere sul piatto un rinnovo di 8 milioni. Mino Raiola per il suo assistito ne chiede 12 e non vuole che il rinnovo sia duraturo più di due anni. E poi c’è il discorso Champions League. Vero e proprio spartiacque della questione. Tanti i nodi da sciogliere. Ma evidentemente, del futuro di Gigio si discuterà alla fine di questo campionato.

Aspirante giornalista, ancora per poco. Studente universitario, iscritto alla facoltà di filosofia. Amo il calcio e la comunicazione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

More in News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: