Connect with us

News

GDS, Milan: brividi Champions

Published

on

La doppietta di Raspadori ribalta un diavolo spento

MILANO – Il fatal Sassuolo complica e non poco il futuro del Milan. I neroverdi battono il diavolo grazie alla doppietta di Giacomino Raspadori, un ragazzo di 21 anni che non ha sentito alcuna pressione nel calpestare il manto verde di San Siro. Ma che anzi è apparso come un vero e proprio veterano delle grandi sfide. De Zerbi aveva dichiarato di non volger giocare contro una squadra che ha aderito alla Superlega. Parole forti, dal grande impatto emotivo. Che evidentemente hanno motivato e non poco gli emiliani. Tutto sembrava filare per il verso giusto per i ragazzi di Pioli dopo il vantaggio trovato grazie all’Eurogol di Calhanoglu. Ma ecco che nel secondo tempo arriva la svolta. Nel 19′ del secondo tempo entra Raspadori e nel giro di pochi minuti cambia tutto. Prima sigla la rete del pareggio, poi dopo nemmeno un giro d’orologio quella de sorpasso. Una sconfitta che riempie i rossoneri di paure, come rende noto l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Perché i ragazzi di Pioli che hanno trascorso gran parte della stagione al comando o al secondo posto, oggi possono essere sorpassati dall’Atalanta e avvicinati da Napoli e/o Lazio. Mentre la Juve si è già portata a una sola lunghezza. Questa nuova classifica e queste nuove paure renderanno ancora più delicato lo scontro diretto con la Lazio (che ha una gara in meno), lunedì prossimo all’Olimpico.

RESTARE UNITI – Non sarà semplice metabolizzare nel giro di pochi giorni questa ennesima battuta d’arresto. In queste ultime sei giornate il Milan si gioca tutta la stagione. Sarebbe davvero un peccato buttare via nel finale lo splendido lavoro fatto da Pioli e dai suoi ragazzi, dal primo lockdown in poi. Tutto il Milan ha ricominciato a girare. Pioli, la squadra, Gazidis, Maldini, Massara, i tifosi riconquistati. Il Milan deve ritrovare quella compattezza, perchè è evidente che la tossina Superlega ha lasciato il segno. Per riprendere a correre verso quel traguardo chiamato Champions League, di vitale importanza per il futuro del club.

News

ORLANDO: “Il Milan tra le rose di vertice ha la squadra meno completa”

Published

on

L’opinione dell’ex calciatore

IL PENSIEROAlessandro Orlando è un ex giocatore del Milan. Militò tra le file dei rossoneri nella stagione 93/94. Oggi è stato intervistato da Tuttomercatoweb in vista della trasferta con il Bologna. Le sue parole:

“Rinunciare sempre a tanti giocatori è dura. Se vogliamo in questo momento è l’unica antagonista al Napoli e le assenze pesano ancora di più. Non credo comunque che il Milan anche al completo riesca a tenere certi ritmi; Inter e Juve ci sono, il Napoli può inciampare e il Milan tra le squadre di vertice ha la rosa meno completa, con meno alternative, pur riuscendo comunque ad offrire sempre ottime prestazioni. Il Bologna è tra quelle squadre che vanno prese con le molle, la caratura del Milan è superiore ma le assenze possono pareggiare i conti. Il Bologna ha anche una classifica interessante e vuole mantenerla”.

Continue Reading

In Evidenza

DI MARZIO: “Ancora distanza tra le parti sul rinnovo di Kessie”

Published

on

L’aggiornamento del noto esperto di mercato

IL PUNTOGianluca Di Marzio è intervenuto sul sito di Williamhillnews.it per parlare di alcuni rinnovi molto chiacchierati. Ovviamente si è soffermato anche sulla situazione di Kessie. Le sue parole:

“Il Milan ha messo sul piatto la sua offerta di rinnovo, ma le richieste dell’entourage dell’ivoriano (che durante le Olimpiadi aveva affermato di voler rimanere) sono ritenute eccessive. Al momento c’è dunque distanza tra le parti e per sbloccare la situazione servirà che il centrocampista – che piace a mezza Europa e che a zero rappresenterebbe un vero e proprio affare – venga incontro al club”.

Continue Reading

Calciomercato

MERCATO, Isco preferirebbe rimanere in Spagna

Published

on

Le intenzione dell’esubero del Real Madrid

IL PUNTO – Secondo il portale “Defensa Central”, Isco non vorrebbe lasciare la Spagna nella prossima finestra di mercato. Tuttavia la decisione non spetta a lui: se il Real Madrid decidesse di privarsene già a gennaio, il giocatore preferirebbe la Serie A rispetto ad altri campionati. Per il momento cerca di giocarsi al meglio le sue carte con Ancelotti, ma se non ci dovesse essere un cambio di rotta nelle prestazioni, la cessione diverrebbe una probabile soluzione. Il Milan resta alla porta in attesa di colpi di scena.

Continue Reading

SOLOXMILANISTI TV

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: