Connect with us

News

Le parole di Pioli pre Milan-Atalanta: “Mandzukic fisicamente l’ho trovato molto bene. Domani dobbiamo fare una gara di intensità”

Arrivano le parole di Mister Pioli in vista della sfida di campionato contro l’Atalanta. Molti i temi affrontati, tra cui il calciomercato (si parla anche di Tomori) e la forza di volontà che caratterizza la squadra.

Il Milan, quando gioca, sembra conoscersi alla perfezione e non molla un centimetro sull’avversario: “Essere consapevoli delle proprie qualità è molto importante, al di là delle nostre certezze abbiamo grande rispetto dei nostri avversari. L’Atalanta è forte, bisogna farle i complimenti. Sono due anni che vanno in Champions, stanno facendo un grandissimo lavoro, ma domani dobbiamo fare una gara di intensità e provare a vincere”.

Dopo gli esiti negativi dei tamponi, ritornano in squadra Theo Hernandez, Krunic e Rebic: “Sono molto soddisfatto di averli a disposizione. Theo, forse aveva anche bisogno di riposo. Dalot lo ha sostituito egregiamente, ma il francese ci garantisce tante soluzioni in fase difensiva ed offensiva. In Rebic e Krunic ho visto tanta felicità. Non vedevano l’ora di tornare. Si sono allenati un po’ ieri ed oggi con la squadra. Presto potranno tornare a disposizione per giocare”.

Ci sono tante incognite riguardo lo stato fisico di Mario Mandzukic, non bisogna dimenticare che ha 34 anni: “Si è inserito subito bene, ha già lavorato in Italia, ha mentalità europea. Zero problemi, molta positività e determinazione nel suo arrivo. Fisicamente l’ho trovato molto bene, non gioca da parecchio, ma si è presentato determinato e voglioso. Possiamo metterlo subito dentro, scegliamo questa strada e non quella di farlo lavorare 3/4 settimane”.

Può essere una soluzione quella di farlo giocare insieme ad Ibra: “E’ una possibilità. Mario deve trovare più ritmo e condizione, ma è arrivato con l’idea di giocare anche insieme a Zlatan. Vogliamo avere alternative valide e provare a non dare punti di riferimento agli avversari”.

La forza di sacrificio di Mandzukic è davvero notevole, ma i suoi ruoli naturali sono la punta e l’esterno d’attacco: “Ho parlato con Mario, non mi potevo aspettare risposta migliore, mi ha detto che giocherà dove serve alla squadra per cercare di vincere le partite. Sono valutazioni che verranno fatte un po’ alla volta, solo 2 volte abbiamo avuto Zlatan, Rebic e Leao insieme. Sono contento del suo arrivo”.

Si avvicina sempre più l’arrivo di Tomori al Milan. Un giocatore che può stupire tutti per le sue qualità: “E’ un ragazzo che ha aggressività, velocità, l’ho visto solo dai video ancora, ma le impressioni sono positive. Dobbiamo conoscerci meglio e dargli il tempo di inserirsi nei nostri meccanismi”.

Il Milan dell’anno scorso è totalmente cambiato, soprattutto dall’ultimo 5-0 contro l’Atalanta stessa: “La convinzione, siamo più convinti dei nostri mezzi e delle nostre qualità. Questo è dovuto a risultati e prestazioni. La continuità e la convinzione ci hanno dato un valore aggiunto”.

Aspirante giornalista sportiva. Studentessa di Scienze della Comunicazione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

More in News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: