Connect with us

News

MERCATO, Vlahovic l’ideale come vice Ibra

Published

on

Il ventunenne serbo rimane sempre una pista molto calda in Casa Milan

MERCATO – Il discorso legato al rinnovo di Ibrahimovic è stato brillantemente archiviato e portato a termine. Adesso, come riporta la Gazzetta dello Sport, la priorità in casa Milan è quella di trovare un valida spalla da affiancare al centravanti svedese. Nello specifico, la dirigenza rossonera è alla ricerca di un giocatore giovane, che possa maturare sotto le indicazioni del numero 11. Ma che sia pronto a rimpiazzarlo senza avere alcun complesso di Edipo. Il nome in cima alla lista è naturalmente quello di Dusan Vlahovic della Fiorentina. Il 21enne serbo, lanciato in viola da Pioli e cresciuto nel mito di Zlatan, viaggia già ai livelli dello svedese. Lo confermano le 19 reti messe a segno finora in questo campionato, 4 in più rispetto ad Ibra. Il patron Commisso non vuole cederlo a cuor leggerlo e potrebbe chiedere più di 40 milioni per far partire da Firenze il suo nuovo pupillo. Vlahovic è il sogno di una notte di mezza estate, ma di certo il Milan monitora anche altri profili.

L’ALTERNATIVA – L’altra pista è quella che porta a Scamacca, genoano di proprietà del Sassuolo. Sebbene questa ipotesi si sia raffreddata in queste settimane, non è detto che possa riscaldarsi in vista dell’avvicinarsi della stagione estiva. Intanto sono già partite le manovre per De Paul dell’Udinese: il Milan ha provato a giocare d’anticipo sull’Inter e sulla stessa Juve, offrendo Hauge più un conguaglio. Per quanto riguarda la situazione portieri, in caso di fumata nera sul rinnovo di Donnarumma, i rossoneri hanno già trovato l’accordo con il sostituto. Mike Maignan del Lille è pronto a firmare un quinquennale da 3 milioni annui. Poi ci sarà da trattare con i francesi.

In Evidenza

PIOLI: “Il Torino è forte, Juric sta facendo un bel lavoro”

Published

on

Le parole del tecnico rossonero alla vigilia della sfida contro il Torino

CONFERENZA – Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di domani sera contro il Torino di Juric. Ecco le considerazioni del tecnico rossonero:

Il Milan sta subendo troppi gol?

“Dobbiamo essere più attenti e comunicare meglio. Per vincere è importante subire pochi gol”

Come commenta la classifica?

“E’ troppo presto, nove giornate sono niente. E’ giusto però che i tifosi siano contenti e orgogliosi di questa squadra. Ora pensiamo alla partita di domani e poi a quella successiva” 

Come ha visto Ibra e Giroud a Bologna?

“Le ultime sono state due gare particolari. Quando abbiamo bisogno di più fisicità abbiamo la possibilità di mettere Ibra e Giroud. Entrambi non sono al 100%, la cosa importante è che diano continuità sia in allenamento che in partita”

Quanto è allarmante quello che non è andato nelle ultime partite?

“Per me non siamo stati all’altezza solo nella gara di Porto, dovevamo fare meglio. In Italia ci sono avversari forti, come lo è domani il Torino. Lavoriamo tutti i giorni per fare sempre meglio e continuare a crescere”

Cosa pensa del rapporto tra arbitri e allenatori e degli ultimi episodi arbitrali in Serie A?

“Bisogna partire dalla base che gli arbitri siano sempre in buona fede e di conseguenze devi accettare questa situazione. Mi interessa vedere uniformità nelle partite: il regolamento è uno, poi ogni arbitro ha il suo modo di arbitrare, ma mi interessa ci sia uniformità nei 95 minuti”

Come stanno Theo e Kessie?

“Se oggi Theo si allena in squadra ci sarà anche se non dall’inizio. Kessie sta bene e sarà disponibile”

Siamo arrivati ad un crocevia importante della stagione?

“Il calendario è fitto, la competitività è alta. Il Torino è forte, Juric sta facendo un grande lavoro. Sono tanti esami importanti, è presto però per dire che siamo ad un bivio. Noi dobbiamo cercare di affrontare al meglio ogni partita”

Ieri il Milan ha guadagnato punti su tutte le altre…

“Siamo forti e competitivi, ma le partite di ieri mi hanno confermato che dovremo tenere alto il livello delle nostre prestazioni se vogliamo lottare fino alla fine”

Che Belotti si aspetta domani?

“Mi aspetto un Torino battagliero e propositivo. Non so nemmeno se Belotti se giocherà o meno, non è un mio problema l’atteggiamento con cui entrerà in campo” 

Come giudichi la stagione di Pobega al Torino?

“Tommaso sta facendo molto bene. Ha le caratteristiche giuste per il gioco di Juric, è in continua crescita”

Cosa si aspetta dal Torino?

“Mi aspetto una partita in cui dovremo battagliare. Dovremo muoverci bene senza dare punti di riferimento”

Giocherà Tatarusanu?

“Sta crescendo, lui ha giocato poco ma sta facendo delle belle prestazioni. Mirante è un po’ indietro di condizione, domani giocherà Tatarusanu”

Kessie o Tonali possono fare i trequartisti?

“Ad inizio partita no perchè abbiamo Krunic e Maldini che sanno giocare in quel ruolo. E’ importante avere tutti e 4 i mediani a disposizione”

Quanto è importante la partita di domani?

“Ogni partita vale tre punti. Quando affronteremo gli scontri diretti ci può stare di perdere qualche punto. Io sono convinto che vincerà il campionato chi farà più punti contro le altre squadre. Domani dovremo essere molto lucidi nelle scelte”

Cosa serve al Milan per migliorare ancora?

“L’ulteriore step è arriva in alto fino in fondo. Siamo in alto da tanto tempo, l’anno scorso abbiamo perso dei punti. Servirà ancora maggiore continuità e pochi passi falsi. Dobbiamo vincere anche le partite sporche, quelle in cui non giochi bene. Abbiamo le qualità per ottenere i tre punti anche quando siamo in difficoltà”

La posizione di Ibrahimovic è una sua scelta o caratteristiche proprie dello svedese?

“Entrambe. Non conta chi abbiamo tra le linee, ma dobbiamo starci. Abbiamo fatto un ottimo movimento nella prima espulsione del Bologna. Dobbiamo avere giocatori tra le linee, giocatori in profondità e aperti: se non sono sempre gli stessi, poi, significa che siamo ancora un po’ più imprevedibili”

Domani sarà una partita come quella di Porto?

“Il Porto non ci ha aggredito alto, hanno avuto un centravanti che ha lavorato bene sui nostri centrali. Il Verona e il Torino, che giocano un calcio simile, verranno a pressare alti, dovremo essere bravi a muoverci e a trovare gli spazi giusti per fare male ai granata”

Il suo Milan fa tanti punti in trasferta…

“Credo che siamo la squadra migliore in Europa per punti in trasferta. Noi vogliamo giocare sempre il nostro calcio. Riuscire a mantenere certi numeri in trasferta sarebbe davvero una grande cosa”

Continue Reading

News

QUI TORINO, Ansaldi salta il Milan

Published

on

Lesione di primo grado al bicipite femorale per il giocatore granata

LE ULTIME – Gli esami odierni a cui si è sottoposto Cristian Ansaldi hanno evidenziato che il giocatore del Torino ha riportato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra. Il giocatore quindi non sarà disponibile per la trasferta di San Siro in programma domani sera. Quando i ragazzi di Juric dovranno vedersela contro il Milan di Stefano Pioli.

Continue Reading

News

INFORTUNATI, Si ferma anche Castillejo

Published

on

Lo spagnolo sarà indisponibile fino alla soste di novembre

INFORTUNATO – Durante il corso del match contro il Bologna, Samu Catillejo si è visto costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco a causa di un problema ai flessori. Come riporta il Corriere dello Sport, nella giornata di ieri lo spagnolo ha saputo con certezza che sarà indisponibile almeno fino  alla sosta di novembre. In compenso, l’infiammazione che ha bloccato Pellegri per il Bologna, dovrebbe avergli dato tregua. 

Continue Reading

SOLOXMILANISTI TV

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: