Connect with us

Focus

Allo Stanford Bridge con capitan Tonali al comando!

Dopo la vittoria sofferta con l’Empoli, il Milan dovrà affrontare una delle trasferte più dure di questa stagione. Torna la Champions e i ragazzi devono farsi trovare pronti

EMPOLI – Il Milan ha faticato più del previsto in quel di Empoli, ma alla fine è riuscito a portare a casa una vittoria nei minuti di recupero. La certezza è Rafa Leao, diverse le belle notizie. Innanzitutto il goal tanto inaspettato quanto pesante di Ballo Touré, protagonista di una buona prova complessiva. Poi, la splendida sponda di Krunic. Questi due calciatori sono la dimostrazione che Pioli può contare su ogni elemento della rosa, e per quanto riguarda il bosniaco, non è affatto una sorpresa. Un’altra nota positiva è il ritorno di Rebic, autore di un goal e un assist. Infine, simbolici i primi minuti da capitano di Tonali.

CAPITANO – Il sogno di un predestinato è diventato realtà. Sandro Tonali ha indossato la fascia di capitano del Milan per la prima volta in carriera. Avrebbe preferito che capitasse in altre circostanze e non a causa degli infortuni di Calabria e Kjaer, ma ora avrà l’occasione di indossarla nella gara più attesa. Infatti, mercoledì si assaporerà il clima di un big match europeo, il primo di un girone ostico, ma non impossibile. I ragazzi andranno allo Stanford Bridge, a caccia di una buona prestazione e magari, di qualche punto fondamentale per il passaggio del turno.

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

ASSENZE – Nella gara più importante mancheranno Maignan, Calabria, Kjaer, Theo Hernandez, Saelemaekers e Messias. Anche se qualcuno di loro riuscisse a recuperare (impresa improbabile), difficilmente verrà schierato. Poco importa, il Milan ha dimostrato di saper giocare bene indipendentemente dalle individualità che scendono in campo. Ciò che conta è il gruppo, e il gruppo può regalare una notte magica al popolo rossonero. Il Chelsea farebbe bene a preoccuparsi perché si troverà davanti una squadra matura, che ha mostrato per larghi tratti quanto sa essere grande.

Privacy Policy
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Milan, si pensa al mercato per la rimonta: il piano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *