Connect with us

Calciomercato

Milan, Broja vs Okafor: i numeri a confronto!

IL CONFRONTO – La società milanese deve già iniziare a pensare all’attacco del futuro. Difatti, l’offensiva rossonera conta diversi over 28 ed è necessario abbassare l’età media. Gli unici a fare eccezione sono Divock Origi (27 anni) e Marko Lazetic (18 anni). I restanti profili (Ibrahimovic 41 anni, Giroud 36 anni e Rebic 29) non possono più essere considerati così giovani. Per questo motivo, il club di via Aldo Rossi ha messo nel mirino due profili interessanti e in età verde, in modo tale da dare continuità al progetto originario. Primo fra questi è Noah Okafor, punta centrale in forza al Salisburgo e classe 2000. Il Milan ha avuto anche la sfortuna di toccare con mano le abilità dell’attaccante svizzero, subendo proprio il suo gol nella prima sfida della fase a gironi di Champions League. Inoltre nel ritorno a Milano, Okafor ha sfoggiato un’ottima prestazione, soprattutto nel primo tempo, restando la spina nel fianco degli uomini di Pioli. Nel massimo campionato austriaco, Okafor conta 14 presenze contornate da 7 reti e 1 assist. Diversi i numeri in Champions: 6 partite e 3 gol (Transfermarkt.it). Lo svizzero è in scadenza il 30 giugno 2024 e per cederlo il Salisburgo chiede ben 35 milioni di euro (Gazzetta dello Sport).

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

L’alternativa: ecco Armando Broja

Il Milan, però, non vuole farsi trovare impreparato e, qualora l’operazione Okafor non dovesse concretizzarsi, ecco che c’è la pista Armando Broja. La punta centrale albanese non sta trovando minutaggio con la maglia del Chelsea: in Premier League, conta soltanto il 23% dei minuti giocati per un totale di 12 presenze, 1 rete e 1 assist (Transfermarkt.it). In Europa, il suo score è ancora più povero: soltanto 5 presenze, con nessun gol o assist (solo 286′ totali disputati). Il suo contratto è lunghissimo e, visto gli ottimi rapporti tra rossoneri e Blues, Paolo Maldini e Frederic Massara potrebbe concludere l’affare con la formula del prestito (Tuttosport). A servire un prezioso assist ai rossoneri, è stato Armand Duka presidente della Federcalcio albanese, nel corso di un’intervista a TMW: “Era meglio quando Armando era al Southampton dove giocava quasi sempre titolare. Ora ogni partita gioca 15-20 minuti e non è proprio la stessa cosa rispetto a giocarne 90. Futuro in Italia? A me interessa che lui giochi e stia bene, non mi interessa dove. Poi, certo, se giocasse al Milan anche meglio, perchè io sono anche un po’ tifoso milanista”. Vi ricordiamo che anche con la Nazionale albanese Broja ha siglato 4 gol in 17 presenze.

Privacy Policy
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Aouar in rossonero a parametro zero: le ultime news

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *