Connect with us

News

Milan, Leao sul rinnovo: “Quando tornerò a Milano penserò a tutto”

Il portoghese incontrerà Maldini una volta rientrato dai mondiali

La promessa di Leao. Il portoghese ha rilasciato importanti dichiarazioni circa il suo rinnovo.

Il Milan e il contratto? Sono contento, orgoglioso, ora devo stare concentrato sul Mondiale, poi col Milan parlerò appena arrivo. Se ho voglia di firmare il contratto? Già prima di arrivare in nazionale abbiamo fatto una riunione con Maldini, è stata positiva, quindi quando arriverò a Milano parleremo bene”

Rafael Leao guarda al rinnovo con il Milan. Non è tutto ma è già abbastanza perché la trattativa col Milan possa svoltare e imboccare la direzione giusta per i rossoneri, quella che conduce all’autografo più atteso (e complicato) dell’anno. Il club ha consolidato il gruppo dello scudetto, completando ben otto prolungamenti in questo 2022. Ma la ciliegina va ancora appoggiata sulla torta: non c’è consolidamento che non passi dalla firma del portoghese. Miglior giocatore del campionato passato (come certificato dalla Lega Serie A e dall’Assocalciatori.

Leao
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Che hanno premiato Leao tra maggio e ottobre) nonché pedina imprescindibile sullo scacchiere di Pioli. Un capitale umano da tutelare sul piano tecnico, ma non solo. Perché il gioiello Leao va blindato con un nuovo contratto anche per evitare l’addio tra un anno, da svincolato. Alla faccenda il Milan e i rappresentanti del giocatore lavorano da tempo, Rafa non ha mai nascosto di essere felice in rossonero e di voler rimanere.

Ma ogni passo avanti finora è stato frenato dalla pendenza legale del 17 rossonero con lo Sporting Lisbona, che obbliga l’attaccante a risarcire l’ex club di quasi 20 milioni. Per il momento lo stipendio di Leao è pignorato per un quinto, così ha stabilito il Tribunale di Milano. Ma è chiaro che dal punto di vista del diretto interessato, in caso di rinnovo, le cose dovranno cambiare. La questione insomma va risolta. Con un contributo diretto del Milan. Che dovrebbe aggiungersi al nuovo stipendio o con un ingaggio semplicemente… più alto, molto più alto di quello che prevedono i parametri di via Aldo Rossi.

LEGGI ANCHE: Milan, fiducia nel giovane Lazetic: sarà lui l’attaccante del futuro?

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply