Connect with us

Rassegna Stampa

Milan, giocano “sempre i soliti”. Dove sono finiti Adli, Thiaw e…

Il Milan vince, ma in campo ci sono sempre i “soliti noti”. L’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, scrive che se non fosse De Ketelaere, gli ultimi arrivati al Milan quasi scomparirebbero delle rotazioni di Pioli: in questa prima fetta di stagione, infatti, il trequartista belga è l’unico acquisto estivo presente nella top 10 dei più utilizzati dall’allenatore. Il belga, complice le buone uscite a inizio stagione, ha giocato 763. Poi, però, anche lui ha perso posizioni nelle gerarchi di Stefano Pioli che nel match decisivo contro il Salisburgo ha deciso di schierare Rade Krunic.

Milan
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Sergino Dest e Origi stanno provando a scalare le gerarchie, mentre Adli, Vranckx e Thiaw hano visto il campo in pochissime occasioni. I titolarissimi hanno disputato circa 1392 minuti e questo significa che il tecnico rossonero – ad oggi – predilige schierare il “blocco scudetto” per conquistare i tre punti tra Serie A e Champions League. E’ solo una questione di tempo? Probabilmente si. L’inserimento dei nuovi è più complicato del previsto e servirà ancora qualche mese per diventare parte integrante della formazione Campione D’Italia.

Leggi anche: Milan, con i soldi ricavati dai gironi si pensa al mercato: nuovi segnali da Ziyech

Privacy Policy
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Giroud, da riserva di lusso a centravanti dai gol pesanti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *