Connect with us

Live

Milan 0-3 Inter, Supercoppa ai nerazzurri

Milan-Inter
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Lettori di soloxmilanisti.com, buonasera e benvenuti alla diretta di Milan-Inter: match valido per la Supercoppa Italiana. Restate con noi per tutti gli aggiornamenti sulla partita!

FcTables.com

FINE SECONDO TEMPO: MILAN 0-3 INTER. DI MARCO, DZEKO NEL PRIMO TEMPO. LAUTARO MARTINEZ NELLA RIPRESA CHIUDE I CONTI. LA SUPERCOPPA ITALIANA SI TINGE DI NERAZZURRO. MILAN PRIVO DI IDEE, SPENTO E FUORI FORMA. I ROSSONERI APPAIONO PRIVI DI ENERGIE. I CAMPIONI D’ITALIA FATICANO A SEGNARE E SEMBRANO AVER SMARRITO IL LORO SPIRITO COMBATTIVO. ANCHE L’ANNO SCORSO DOPO UN DERBY PERSO 3-0, I ROSSONERI IN CAMPIONATO AFFRONTAVANO LA LAZIO ALL’OLIMPICO. CHISSÀ CHE NON POSSA ESSERE DI BUON AUSPICIO. A GENNAIO, IL MILAN È PRATICAMENTE FUORI DAI GIOCHI DA TUTTO. -9 DAL NAPOLI CAPOLISTA, ELIMINATO DALLA COPPA ITALIA E A FEBBRAIO CI SARÀ LA CHAMPIONS LEAGUE. STEFANO PIOLI DOVRÀ FARE UN BEL DISCORSO MOTIVAZIONALE AI SUOI RAGAZZI.

PRIMO TEMPO: INTER IN VANTAGGIO DI DUE GOL GRAZIE A DI MARCO E DZEKO. MILAN NON PERVENUTO. TATARUSANU COME AL SOLITO INSICURO NELLE USCITE. SERVE UN CAMBIO DI MENTALITÀ . ROSSONERI CONFUSIONARI IN ATTACCO, NELLE IMPOSTAZIONI E NELLA GESTIONE DELLA PALLA. LEAO SPENTO, PORREBBE ACCENDERSI NELLA RIPRESA. UNICA OCCASIONE A TU PER TU CON ONANA: SI FA IPNOTIZZARE PIOLI PUÒ GIOCARSI LA CARTA DE KETELARE. GIROUD POTREBBE ANCORA UNA VOLTA RIDULTARE DECISIVO E RIMETTERE TUTTO IN DISCUSSIONE SIMONE INZAGHI CERCHERÀ DI GESTIRE LE FORZE E DI PORTARE A CASA IL RISULTATO.

Le formazioni ufficiali

MILAN (4-2-3-1): Tătăruşanu; Calabria, Kjær, Tomori, Hernández; Tonali, Bennacer; Messias, Díaz, Leão; Giroud. A disp.: Mirante, Vásquez; Bozzolan, Dest, Gabbia, Kalulu, Thiaw; Adli, Bakayoko, Pobega, Saelemaekers, Vranckx; De Ketelaere, Origi, Rebić. All.: Pioli. 

INTER (3-5-2): Onana; Škriniar, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Çalhanoğlu, Mkhitaryan, Dimarco; Džeko, Martínez. A disp.: Brazão, Cordaz, Handanović; Bellanova, D’Ambrosio, de Vrij, Dumfries, Zanotti; Asllani, Brozović, Carboni, Gagliardini, Gosens; Correa, Lukaku. All.: Inzaghi. 

Arbitro: Maresca di Napoli. 

Pronostico sulla partita

I rossoneri vincitori dello scudetto, arrivano a questo importante match con tante ombre. A preoccupare, oltre alla condizione fisica di alcuni uomini chiave della banda di Pioli (Theo Hernandez Giroud, reduci dal Mondiale, su tutti) è quella psicologica. I recenti risultati (il doppio 2a2 giallorosso con Roma Lecce e l’eliminazione in Coppa Italia col Torino in inferiorità numerica) hanno intaccato e non poco il morale della squadra.

Alcuni episodi (le sfuriate di Tomori e le lacrime di Leao) tradiscono un clima al quale i rossoneri non erano abituati negli ultimi 3 anni. Sicuramente a minare le certezze e la solidità del Diavolo pesa e non poco l’ormai duratura assenza di Maignan. È evidente come il sostituto Tatarusanu non è all’altezza. Ma anche davanti la lungodegenza di Ibrahimovic, unita alla fragilità fisica del duo RebicOrigi, non ha permesso al 36enne Giroud occasione di rifiatare. Il croato ed il belga, assieme a Kjear sono fisicamente recuperati. Ma quanti minuti avranno sulle gambe?

Dati alla mano

Per il Milan sarà la 12esima finale (7 i successi) mentre per l’Inter sarà l’11esima (6 le vittorie). I precedenti in assoluto tra Pioli e Simone Inzaghi sorridono al nerazzurro (su 16 partite 5 le affermazioni del parmigiano, 4 i pareggi, 7 le vittorie del piacentino). “Inzaghino” tra l’altro ha già vinto questa Coppa per ben tre volte ( Lazio 17/18 e 19/20 e Inter 21/22) ed in caso di vittoria raggiungerebbe Fabio Capello e Marcello Lippi. I precedenti in gara unica fanno però sorridere i rossoneri che si aggiudicarono la Supercoppa nel 2011 (con Ibrahimovic e Boateng che ribaltarono l’iniziale vantaggio nerazzurro di Sneijder) e nel 1977 quando la squadra allora allenata da Nils Liedholm si impose per 2-0.

Come ogni finale e ogni derby che si rispetti un vero favorito non c’è: quella diretta da Maresca sarà una partita equilibrata, aperta ad ogni esito. In quanto tale non ce la sentiamo di sbilanciarci sul classico 1X2, ma preferiamo puntare sull’esito goal (pagato 1,65). Se volessimo osare qualcosa in più, parlando di marcatori, considerando la storia recente della stracittadina meneghina il nome da fare è solo uno… Giroud (3,00)

L’arbitro Maresca e il Milan

 Maresca ha arbitrato per ben 12 volte i rossoneri. In quelle partite, tutte di Serie A, il Milan ha ottenuto sei successi, quattro pareggi e due sconfitte. Per l’Inter, invece, sono 11 i precedenti. In quelle occasioni i nerazzurri hanno conquistato sette vittorie, due pareggi e due sconfitte. L’ultimo derby milanese arbitrato dall’arbitro 41enne risale al febbraio 2020, quando l’Inter vinse 4-2.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *