Connect with us

News

Milan, Obbligo Champions per non ripartire da zero

La partita della svolta

TORINO – Per portare a termine la missione, occorre innanzi tutto spezzare la maledizione: il Milan, allo Stadium, non ha mai vinto. L’incantesimo dura dal 2011: dieci anni che si gioca lì, nove sconfitte su nove in campionato. Sembra essere una maledizione, una sorta di sortilegio che però deve essere interrotto. Inutile girarci intorno: l’occasione ideale per interromperlo è proprio questa. Contro una Juventus che ha interrotto il proprio dominio sul nostro campionato. E che con Pirlo alla sua guida, non è ancora riuscita dopo 34 partite a trovare la quadra giusta. Dopo la sfida contro i bianconeri, ci saranno il Torino in trasferta mercoledì, quindi il Cagliari a San Siro e infine l’Atalanta a Bergamo all’ultima: è chiaro che arrivarci sulla scia di uno storico colpaccio allo Stadium sarebbe tutta un’altra cosa.

IN PALIO IL FUTURO – Sarà decisivo l’approccio mentale. Vale per tutti, a partire dal giovane Brahim Diaz che a sorpresa potrebbe giocare titolare dietro Ibra al posto di Rebic e Leao: stamattina la decisione definitiva. Ma vale in primis per Gianluigi Donnarumma, che stasera avrà addosso gli occhi di tutti. Dopo il caso del confronto con gli ultras, che gli avevano imposto di non giocare considerato l’interesse nutrito da Paratici per lui. Naturalmente, il numero 99 sarà al suo posto. Chi gli è vicino, assicura che ora è più sereno. Serviranno sangue freddo e nervi saldi, in una sfida così importante. Il cui esito non è affatto scontato.

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

More in News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: