Connect with us

News

Milan, sos difesa: primi allarmi per Pioli

Subiti troppi gol dalla retroguardia rossonera in questo avvio di stagione

Due, uno, uno, uno, due. Non è la schedina della settimana – la schedina, del resto, chi la gioca più? – ma la sequenza dei gol subiti dal Milan nelle ultime cinque partite. Per la squadra difensivamente migliore dello scorso campionato, non è una serie che apra il sorriso. Per Maignan, un buonissimo motivo per rovinare l’inizio della pausa nazionale: Mike è un perfezionista, la prende male se qualcosa va storto in allenamento, è possibile che non abbia chiuso occhio per non essere riuscito a chiudere la porta per tutto settembre, dallo 0-0 col Sassuolo di fine agosto al primo ottobre, data della prossima partita.

Milan
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Un mese intero senza “zero” alla casella gol subiti, nella scorsa stagione, non si era mai visto. Stefano Pioli due giorni fa aveva detto di essere infastidito per i gol presi a difesa schierata o almeno, in superiorità numerica, come l’unico concesso in settimana alla Dinamo Zagabria. Il 2-1 di Simeone, in un certo senso, risponde all’identikit. 

Il futuro della difesa allora sembra scritto. Il Milan nella sosta si disperderà ma al ritorno tornerà a lavorare sugli errori di posizionamento – vedere gol di Orsic – e sugli automatismi, rinviando a un futuro prossimo gli esperimenti sulla difesa a tre che Pioli ha annunciato in ritiro e mai proposto dal primo minuto. In un quadro tendente al grigio, una buona notizia: Kjaer sta meglio e nei test ha dati migliori di un anno fa. Non tutte le sere, davanti alla tua area, capitano Kvaratskhelia e le sue sterzate.

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FcTables.com

Ultimi articoli

Focus

Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: