Connect with us

News

Milan-Spezia, le pagelle: finiti gli aggettivi per Giroud

Il Milan vince una partita complessa. Passa in vantaggio nel primo tempo con Theo Hernandez e ha tante buone occasioni per raddoppiare, ma non le sfrutta. Lo Spezia cresce nella ripresa e pareggia i conti con Maldini jr. Nel finale, Giroud si inventa un capolavoro che permette ai rossoneri di agguantare i tre punti.

TATARUSANU 6 – Deve rispondere a due conclusioni di Caldara e non si lascia sorprendere. Nel primo tempo rischia un’uscita avventata e viene superato da Nzola, che fortunatamente pasticcia la conclusione. Non può nulla sulla rete dei liguri. SPERICOLATO.

KALULU 6 – La sua è una partita lineare, senza grandi spunti. Commette un errore grave in fase di possesso, ma la squadra riesce a ricompattarsi e a evitare guai. SOVRAPPENSIERO.

GABBIA 6 – Si perde Nzola in un paio di occasioni, ma l’attaccante non le sfrutta. In generale offre una prestazione sufficiente. ONESTO.

TOMORI 6.5 – È l’unico a reggere il duello fisico con l’attaccante dello Spezia. Sfiora il goal dopo una superlativa azione di Leao, ma trova un’attenta risposta di Dragowski. STRARIPANTE.

T. HERNANDEZ 7 – La sua serata sembra iniziare male a causa di un problema all’adduttore. Si riprende in fretta e porta in vantaggio il Milan con una bella conclusione al volo. GOLEADOR.


i

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

BENNACER 7 – Giganteggia in lungo e in largo come ci ha abituato in quasi tutte le partite del Milan di questa stagione. L’assist per Theo è una giocata degna del miglior Pirlo. SONTUOSO. (Dal 46′ TONALI 7 – Aveva trovato un goal meraviglioso, ma Fabbri annulla per un fallo di Tomori a inizio azione. Confeziona uno splendido assist per Giroud. GIGANTESCO).

KRUNIC 6 – Colpisce l’incrocio dei pali con una splendida conclusione. Sul finale del primo tempo è Dragowski a dirgli di no. Oltre ai pericoli offensivi, tiene bene la mediana e si rende utile in entrambe le fasi. Rovina la sua prestazione facendosi saltare da Maldini in occasione del pareggio. DUE FACCE.

MESSIAS 5.5 – Gioca anche una buona partita, sfiorando il goal in un paio di occasioni. Va morbido nel contrasto che porta Maldini al tiro e questo gli abbassa il voto. LEGGERO. (Dal 72′ REBIC 6 – Ci mette la solita determinazione anche se non crea pericoli. GENEROSO).

BRAHIM DIAZ 6 – I difensori dello Spezia non leggono mai i suoi movimenti. Potrebbe dosare meglio qualche ultimo passaggio, ma la crescita è notevole rispetto allo scorso anno. Nel secondo tempo non si vede più. CALANTE. (Dal 72′ DE KETELAERE 6 – Cerca di dare il suo contributo al meglio e va vicino al goal. Trova davanti a sé un provvidenziale Caldara. VOGLIOSO).

LEAO 6 – Gioca in posizione più centrale e spesso si eclissa tra le maglie avversarie. Colpisce una traversa e crea altre occasioni pericolose. Da lui ci si aspetta sempre di più. DISCONTINUO. (Dal 91′ THIAW S.V.).

ORIGI 5.5 – Due cose buone nella sua partita: il passaggio per il super goal di Tonali e un tiro parato da Dragowski. Troppo poco. Ogni palla alta è facile preda dei difensori. CONTENUTO. (Dal 72′ GIROUD 7.5 – Okay, commette l’ingenuità dell’anno togliendosi la maglietta. A parte ciò, il suo goal al volo è stratosferico e vale tre punti pesantissimi. STUPEFACENTE).

ALL. PIOLI 6.5 – Questa volta i cambi sembrano un po’ tardivi, ma alla fine ha sempre ragione lui. È stata una partita sofferta e ostica, ma alla fine sono arrivati tre punti meritatissimi. STRATEGA.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *