Connect with us

Editoriali

Milan, una condizione di forma ottimale: il bilancio delle amichevoli

I rossoneri possono guardare con fiducia all’inizio del campionato

LA PREPARAZIONE ESTIVA – Certo, l’infortunio di Sandro Tonali susciterà preoccupazione, almeno fino a quando non si saprà con esattezza quando il centrocampista potrà tornare a completa disposizione di mister Stefano Pioli. In questo senso, domani ne sapremo sicuramente qualcosa in più. Eccezion fatta per questo, il bilancio della preparazione estiva del Milan campione d’Italia in carica può essere considerato assolutamente positivo. Fisicamente i rossoneri hanno dimostrato di trovarsi in una condizione ottimale. Più volte il tecnico emiliano ha fatto scendere in campo la formazione tipo.

Milan

A Marsiglia manco a dirlo, si è vista una sola squadra: quella di via Aldo Rossi. Contro una formazione dalla grande tradizione europea, il diavolo ha dominato in lungo e in largo. Praticamente si è rivista la stessa voglia di vincere, la stessa fame, la stessa cattiveria che lo scorso 22 maggio hanno riportato il Milan sul tetto d’Italia dopo 11 anni dall’ultima volta. Col Vicenza ieri, i rossoneri hanno ritrovato un Ante Rebic pronto a tornare a fare nuovamente la differenza. Il croato, grande assente nella scorsa stagione, è pronto più che mai a rimediare. Leao e Theo Hernandez, manco a dirlo, formano una delle migliori fasce sinistre d’Europa. Veloci più della freccia rossa, in grado di mandare in tilt tutte le retroguardie avversarie. Indubbiamente è molto meglio averli dalla propria parte.

Menzione speciale anche per Olivier Giroud e Junior Messias. Il francese e il brasiliano hanno lanciato un messaggio inequivocabile a mister Pioli. Là davanti, i titolari saranno ancora loro. L’ex Crotone, in particolare, sulla destra in queste settimane ha letteralmente fatto quello che voleva. Ora c’è un De Ketelaere in più con cui spartirsi una maglia da titolare. Se l’anno scorso il problema era rappresentato dal fatto che la rosa fosse troppo corta, ora si presenta il problema inverso. Tanta abbondanza, tantissima qualità. L’ex Bruges che può ricoprire più ruoli: esterno destro, trequartista. Poi Yacine Adli, altro giocatore molto interessante che deve ancora essere scoperto interamente.

Milan

Pioli non potrà sicuramente lamentarsi. Senza dimenticarci di Divock Origi, pronto a sfondare le reti del nostro campionato. In vista della prima giornata di campionato, in programma sabato a San Siro contro l’Udinese, non sembrerebbe esserci nulla di cui preoccuparsi. Il Milan corre, verticalizza e pratica un calcio di pregevole livello. Spirito vincente praticamente rimasto intatto. L’attacco segna, il centrocampo costruisce e la difesa regge. Se il buongiorno si vede dal mattino, anche quest’anno ne vedremo sicuramente delle belle.

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Aspirante giornalista, ancora per poco. Studente universitario, iscritto alla facoltà di filosofia. Amo il calcio e la comunicazione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FcTables.com

Ultimi articoli

Focus

Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: