Connect with us

News

Origi bocciato. Pioli però non punta il dito: “La squadra doveva fare meglio”

Il belga non incide

Divock Origi è il simbolo negativo del deludente pareggio tra Cremonese e Milan. L’attaccante belga, chiamato in causa da mister Stefano Pioli per sostituire Olivier Giroud (squalificato), non riesce ad incidere e offre pochi spunti offensivi. I tre principali quotidiani sportivi in edicola questa mattina, assegnano un 5-5.5 in pagella all’attaccante belga.

Origi
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Origi, serataccia a Cremona. E’ lui il peggiore in campo

GAZZETTA DELLO SPORT: “Una nostalgia di Giroud da avere il magone. Ci prova sempre, ma spreca l’occasione migliore e sulla seconda si fa anticipare”.

CORRIERE DELLO SPORT: “Si divora un gol solo davanti a Carnesecchi, fa sempre da punto di riferimento per i suoi compagni ma finisce per esserlo anche per i difensori della Cremonese. Nel secondo tempo gli viene annullato un gol dal Var per fuorigioco”.

TUTTOSPORT: “Si muove al rallentatore ed è un facile punto di riferimento per gli avversari. Nel primo tempo ha una buona occasione ma Carnesecchi dice no, nella ripresa segna in fuorigioco prima di uscire”.

Le parole di Stefano Pioli

Il tecnico rossonero, però, preferisce non puntare il dito verso i singoli. Nel post partita, ai microfoni di Dazn, ha commentato così la prestazione della squadra: “Credo che potevamo fare di più. Abbiamo fatto un discreto primo tempo e un sottotono secondo tempo. Non abbiamo creato situazioni offensive e loro hanno giocato più chiusi“. Lo brusca frenata di ieri, ha fatto scivolare il Diavolo a meno otto dalla vetta. Pioli reagisce così: “Gli otto punti di distacco sono tanti e la classifica non ci deve piacere. Domenica abbiamo l’opportunità di poter tornare a vincere. Mancano ancora tante giornate”

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *