Connect with us

News

Pioli: “E’ stata un’estate entusiasmante. Adli giocatore interessante. Dybala? Se…”

Le parole del mister alla prima conferenza stampa stagionale

LE DICHIARAZIONI – Intervenuto alla consueta conferenza, mister Stefano Pioli parla nel giorno del raduno della squadra rossonera, in vista della nuova stagione. Queste le sue parole.

Tenere tutti a bordo?

“E’ stato uno dei nostri segreti, mio e del club. Credo che la nostra forza è stata credere nei nostri giocatori, nella nostra qualità e nelle caratteristiche nel diventare squadra. Sono caratteristiche da mantenere e da migliorare. Dobbiamo metterci ogni giorno in discussione. Io sono convinto che nessuno dei miei giocatori ha raggiunto il massimo potenziale. Dobbiamo crescere giorno dopo giorno”

E’ stata una bella estate?

“E’ stata un’estata entusiasmante perchè mi sono goduto la mia famiglia e amici. Ma anche tanti tifosi con la maglia e la bandiera del Milan. Questa gioia me la porterò per tutta la stagione”

Che tifo di profili state seguendo?

“Servono giocatori di qualità e funzionali al nostro modo di giocare. Questa squadra può migliorare ancora tanto, siamo più consapevoli delle nostre qualità, ma dobbiamo aumentare ancora la nostra forza. Siamo il Milan e dobbiamo lottare per vincere”

In cosa deve migliorare come innesto il Milan?

“Abbiamo delle idee e sappiamo che possiamo lavorare in un certo modo. Dobbiamo valutare le nostre possibilità: è entrato Pobega, è un giocatore forte, è interessante. Vedremo cosa offrirà il mercato. Sicuro che la società darà il giusto supporto”

Ha metabolizzato il fatto che è il mister campione d’Italia? Che tipo di gruppo ha ritrovato?

“L’ho metabolizzato, i tifosi sono stati chiaro in questo. Parte un’altra stagione e dobbiamo capire bene il perchè è arrivato quel risultato lì. Oggi ho trovato un gruppo, in parte, maturo e motivato. Non abbiamo smesso di sentirci in questi 40 giorni di vacanza. Vogliamo andare più in alto possibile, le pressioni si alzaranno, ma è normale che sia così”

Su Ibrahimovic:

“Ibra sta bene, sta recuperando un infortunio abbastanza importante. Spero di poter lavorare ancora con lui, perchè un campione in tutto”

Cosa ti aspetti da Leao?

“Può fare ancora di più, ma è normale che sia così perchè è giovane. Quest’anno è andato in doppia cifra, ma può essere ancora più incisivo. Per le qualità che ha può farlo”

Che obiettivi avete in Europa?

“L’esperienza dell’anno scorso ci è servita tanto. Non possiamo pensare di vincerla, ci sono rivali che possono spendere cifra che non possiamo spendere. Però sono sicuro che noi siamo cresciuti tanto. L’anno scorso non ci è mancato molto per passare il turno. Ora aspettiamo il sorteggio, ma vogliamo fare del nostro meglio in Europa”

Vi piacciono De Ketelaere e Dybala?

“Sono due profili diversi. Ho alle spalle grandi dirigenti che prenderanno le decisioni giuste

Sui rinnovi di Maldini e Massara:

“Ho vissuto l’attesa con serenità, abbiamo continuato a lavorare, li ho visti propositivi. Se abbiamo vinto lo scudetto è anche grazie alla compattezza tra noi”

Qual è il vostro obiettivo quest’anno?

“Quest’anno non ci dobbiamo fissare sul percorso che dobbiamo fare per arrivare all’obiettivo. Ci deve indicare la strada per vincere la singola partita. Meglio concentrarsi sulla nostra stagione, è la prima volta che giochiamo 21 partite in pochi giorni. Oggi è cominciata alla preparazione per arrivare nella miglior condizione al campionato”

Sull’addio di Dida:

“Ringraziamo Dida, che ci ha comunicato di dover partire in Brasile. Lo ringraziamo per quanto fatto”

Pobega può essere il Tonali dello scorso anno?

“E’ cresciuto tanto, oggi l’allenamento non è stato probante per dare giudizi”

Su Adli:

“Adli è interessante, tecnicamente valido, capace nello smarcarsi e nel giocare avanti, verticalizzando. Credo che sia un po’ da capire in quale posizione è da mettere in campo, anche se non siamo legati a schemi e modi di gioco fissi”

Dybala è sostenibile per la vostra squadra?

“Tutti i giocatori bravi e disponibili a giocare di squadra sono utili per giocare nel Milan”

Un pensiero su Kessie e Romagnoli:

“Mando un caloroso abbraccio, sono due ragazzi professionisti e con la quale ho condiviso un percorso importante. Si meritano tutto quello che avranno da avere”

C’è da recuperare tanto sul mercato?

“Io sono sicuro che il 13 agosto saremo pronti. Se domani mi dici che al 100% siamo al completo, sarei felice. Più le giornate passano e più ti rendi conto di quello che potrebbe mancare alla squadra. Siamo aperti a tante cose, ma partiamo da una base solida e completa. Io dal 13 luglio io ho già una squadra forte, pronta”

E’ ipotizzabile che possa passare a una difesa a tre?

“Bisogna sottolineare il rientro di Kjaer. E’ un giocatore importante per qualità tecnica, per leadership. Lui sta bene e questo è l’importante. La difesa è una soluzione valida, ma cercheremo quelle più adatte”

Che tipo di difensore vorrebbe a livello di caratteristiche? Un pensiero su Zlatan:

“Tomori è sinistro, ma gioca a destra. Non credo che sia una peculiarità determinante. Valutiamo bene le nostre posizioni e giocatori, poi ci sarà modo e tempo di intervenire. Se possiamo migliorare lo faremo. Zlatan è pronto a tornare il prima possibile, sta parlando con la società. Avrà bisogno per rimettersi in condizione”

Chi saranno le rivali del Milan?

“I competitori sono gli stessi, solo alla fine c’è stato il testa a testa con l’Inter. Tutti sono forti, la Juve, la Roma, la Lazio. Sarà poi lo spirito della squadra a fare la differenza. Noi siamo riuscuti a creare una sinergia tra di noi che ci ha permesso di ottenere quel risultato. Non vedo l’ora che non sia il 15 luglio per riprendere tutto a mano. L’importante è mantenere questa voglia di lavorare, di crescere, mettendo la squadra in prima linea e mai i singoli”

Sul calendario:

“Non ci saranno partite facili. Il campionato dell’anno scorso ci ha insegnato che il calcio italiano è cresciuto tanto. Ho studiato i giorni. Quest’anno dobbiamo preparare meglio per aumentare le possibilità di vittoria”

Quanto è on fire per questo campionato da campione d’Italia?

“Riparto con grande voglia ed entusiasmo di continuare il nostro percorso”

Ziyech può essee il profili giusto?

“Non lo so (ride, ndr). Messias ha fatto un bel campionato. La dirigenza lavorerà al meglio”

Che sensazione le dà il fatto che il Milan non è favorito pr lo scudetto?

“Mi fa piacere, l’anno scorso partivamo quarti o quinti… Quindi va benissimo così”

Su Messias:

“Messias ha fatto un buon campionato, ma queste sono valutazione che faremo nei prossimi giorni e che farà la società”

Su Origi:

“Quest’anno le gerarchie ci saranno ma partita per partita. E’ stata la nostra forza, dato che non ho una squadra titolare in trsta, ma dobbiamo avere 22 titolari pronti a scendere in campo per la mole di partite da giocare. Divock ha caratteristiche diverse rispetto a Giroud e questo è importante, per un campionato che è molto tattico e a volte un po’ chiuso”

E’ vero che lo piacerebbe avere 28-29 giocatori in rosa?

“Non vogliamo una rosa di 28-29 giocatori. Dobbiamo essere tutti stimolati e pronti, ma troppi giocatori non possono aiutare la squadra”

Su quale giocatore punta quest’anno?

“Credo Bennacer. Da lui mi aspetto tanto, perchè mi può dare tanto”

Sul coro dei tifosi:

“E’ strano, ma anche bello. Il fatto che soprattutto i tifosi mi hanno dedicato questo coro è entusiasmante e mi stimola a dare di più. Sono tifosi unici”

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: LIVE SXM, inizia la stagione del Milan: tutti gli aggiornamenti da Milanello!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FcTables.com

Ultimi articoli

Focus

Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: