Connect with us

Rassegna Stampa

Pioli rinnova e suona la carica: “Vincere deve essere la nostra ossessione”

Il 19esimo scudetto non è un traguardo. I rossonero vogliono continuare a vincere e il rinnovo dell’allenatore arriva all’indomani della brutta sconfitta a Torino!

Prosegue l’avventura al Milan di mister Stefano Pioli. Nel tardo pomeriggio di ieri, come già raccontato sul nostro sito, il tecnico rossonero ha rinnovato col club di Via Aldo Rossi fino al 2025. “Firmare il rinnovo è molto emozionante, è ciò che desideravo, ringrazio la proprietà, l’area tecnica, anche per la tempistica. Sono molto felice, se possibile mi darà ancora più carica e motivazione. Questo club è parte di me”. Diche l’allenatore nato a Parma che poi svela un retroscena sulla prima telefonata con Paolo Maldini: “Ricordo la prima chiamata di Maldini. Allora ero in trattativa con altre due squadre di Serie A (Genoa e Samp, dalle indiscrezioni di mercato del periodo…), stavo decidendo su cosa fare. Ero in difficoltà, si trattava di formazioni dello stesso livello, dopo la chiamata di Paolo che voleva incontrarmi la sera stessa a Milano ho subito cambiato direzione”.

Pioli
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti

Pioli rinnova e suona la carica: “Vincere deve essere la nostra ossessione”

Pioli sarà ancora alla guida del club. La firma sul contratto arriva dopo un adeguamento – meritato – dello stipendio: il tecnico rossonero passerà da 4 milioni a 4,5 mln + bonus. Lo scudetto conquistato la scorsa stagione, forse, ha aperto un ciclo di vittorie rossonere. Pioli, però, non ha dubbi: “Il nostro percorso resta in pieno sviluppo, siamo ambiziosi. Adesso sappiamo quanto è bello vincere e anche quanta fatica costa costruire un successo. Vogliamo essere competitivi e lavoriamo ogni giorno per esserlo. Dobbiamo essere, detto tra virgolette, quasi ossessionati dal voler vincere ogni singola partita. Solo così si resta ad altissimi livelli”.

In questi anni la sua squadra è cresciuta notevolmente, ma comunque secondo Pioli manca ancora uno step: “Possiamo crescere tanto, ci stiamo abituando a partite impegnative giocate ogni tre giorni, servono mentalità e professionalità per tenere il ritmo. Vogliamo continuare a farlo, sempre vogliosi e determinati Se vogliamo alzare il livello dobbiamo provare a controllare e dominare un po’ di più le partite, giocando più tempo possibile nell’area avversaria: lavoriamo in questa direzione”. Alla firma del contratto, presso Casa Milan, erano presenti Maldini, Massara e Gazidis. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, Pioli ha ricevuto una telefonata anche da Gerry Cardinale: nuovo proprietario del club rossonero e numero uno di RebBird.

Pioli rinnova e suona la carica: “Vincere deve essere la nostra ossessione”

Privacy Policy
2 Comments

2 Comments

  1. Pingback: Milan-Salisburgo, due novità di formazione per i rossoneri!

  2. Pingback: Pioli insegue Ancelotti in una classifica: ecco di cosa si tratta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *