Connect with us

News

Qui Spezia, Reca: “A San Siro per vincere”

Le parole del terzino dello Spezia in vista della sfida contro il Milan

Intervistato dal collega Fabio Bernardini per La Nazione il terzino sinistro polacco Arkadiusz Reca ha parlato a ruota libera della situazione dello Spezia e del prossimo impegno di campionato che vedrà questa sera le Aquile scendere in campo sul difficile terreno di gara di San Siro contro il Milan

Determinazione:

Abbiamo 9 punti, avremmo potuto averne qualcuno in più e nessuno avrebbe potuto dire che non sarebbero stati meritati. Non c’è spazio per la preoccupazione, ma solo per la determinazione e quella rabbia positiva che ti spinge a migliorare e a ricercare un successo con tutto te stesso. Noi siamo molto determinati e uniti, conosciamo il nostro valore e sappiamo che il vero Spezia non si è ancora visto, il lavoro è l’unica medicina per dimostrare veramente a tutti chi siamo“.

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Rosa giovane:

 “Lo Spezia ha una rosa composta da tanti giovani di qualità, io sono sicuramente uno dei ragazzi più esperti del gruppo. Dobbiamo crescere velocemente, non commettere più errori evitabili e cercare di rimanere concentrati per tutti i 90’ più il recupero, perché una partita di calcio può essere decisa in qualunque momento, sia in un senso che nell’altro”

Certezze:

 “Stiamo lavorando duramente con il mister, contro la Fiorentina ad esempio non avremmo meritato di uscire sconfitti, ma oltre a qualche errore che ha portato ai gol avversari, occorreva essere più concreti: se si crea tanto i gol prima o poi arrivano, anche perché, lo ripeto, in questa squadra ci sono tanti calciatori di qualità e sono sicuro che basta una scintilla che sta a noi accendere

Reti subite:

 “22 reti subite sono troppe. Non fa piacere a nessuno aver la porta aperta e poi spesso sono arrivati in maniera evitabile. Stiamo lavorando affinché questo dato cambi in positivo“.

Post infortunio:

Ora mi sento bene. Stavo attraversando un ottimo momento e fermarsi non è mai facile, ma ho recuperato velocemente e giorno dopo giorno la mia condizione migliora sempre di più. Ogni partita è importante e nessun calciatore scende in campo con l’idea di aver già perso in partenza. Il pensiero oggi deve essere per la sfida al Milan, pensare ad altro sarebbe un errore: sappiamo che sarà difficilissimo, ma è nostro dovere fare il massimo sempre e contro chiunque“.

Sulla salvezza:

 “Non fatemi scegliere tra salvezza dello Spezia o vittoria al Mondiale. La vittoria del Mondiale è l’onore di una nazione, la storia sportiva del popolo a cui appartieni, ma allo stesso tempo la salvezza dello Spezia, che ha alle spalle un popolo innamorato della maglia bianca, è quella per cui lavoro duramente ogni giorno. Farò del mio meglio perché entrambe le opzioni possano realizzarsi”

Manca il primo gol:

 “Spero arrivi presto, ma andrebbe benissimo anche mettere qualche assist importante, perché alla fine quello che conta è che la squadra vada in gol“.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply