Connect with us

News

RASSEGNA STAMPA, I titoli dei principali quotidiani sportivi

Published

on

GAZZETTA DELLO SPORT – In evidenza la rosea si sofferma sull’Inter che già in questa giornata può mettere le mani sul diciannovesimo scudetto della sua storia. Basterà battere il Crotone e sperare che il Sassuolo domani fermi l’Atalanta ed il gioco sarà fatto.

In spalla a sinistra si parla di Milan. Pioli al bivio Champions con i fedelissimi. In ottica mercato Hauge può diventare la pedina da utilizzare per arrivare a De Paul. A destra la Juventus: Morata prova a riaccendere CR7, mentre Capello si esprime in merito ad un ritorno in panchina di Massimiliano Allegri. Focus anche sul crollo della Roma a Manchester

In basso il caos tamponi per il quale sono arrivati 12 mesi di stop per Lotito. Se la sentenza sarà riconfermata in terzo grado, il patron della Lazio decadrà dagli incarichi federali. Spazio alla nazionale con Mancini che stende una lista di 35 giocatori: da lunedì via alle vaccinazioni. Per concludere la F1 con Hamilton che si lega alla Mercedes anche nel 2022.

CORRIERE DELLO SPORT – Il Corriere dà ampio spazio all’Inter di Conte: in caso di vittoria contro il Crotone domani e contemporaneamente di non vittoria dell’Atalanta contro il Sassuolo sarà scudetto. Il tecnico leccese prepara la festa. In primo piano si parla anche del caso Suarez e del presunto esame truccato di italiano. Una telecamera venne installata per riprendere l’esame farlocco.

In taglio alto la questione tamponi della Lazio: in appello la pena inflitta a Lotito aumenta fino a 12 mesi. Se verrà confermata anche nel terzo ed ultimo grado, il patron biancoceleste dovrà dimettersi da consigliere. Spazio anche alla crisi che sta attraversano lo sport italiano. Il rischio default è molto alto: si chiede una somma di 1,5 miliardi al governo.

Di spalla a destra il ritorno a San Siro da avversario di Inzaghi: questa sera si gioca Milan-Benevento, una sfida nella quale la posta in gioco è davvero altissima.

In basso, si parla di motori. Lewis non molla e la Ferrari cresce. Hamilton respinge l’assalto di Verstappen nelle prove libere. Passando alla MotoGp, continua invece il calvario di Valentino Rossi.

TUTTOSPORT – Il quotidiano torinese in primo piano si concentra sul calciomercato della Juventus. Dybala ha deciso di rimanere ancora in bianconero, mentre a Milano si tiene un nuovo incontro per portare a Torino Gianluigi Donnarumma. Tema molto caldo anche quello legato all’esame di Luis Suarez, con un video riguardante l’esame farlocco di italiano tenuto dall’uruguaiano all’Università di Perugia.

in alto si parla del primo match point dell’Inter: se alle 18 i nerazzurri batteranno il Crotone e domani l’Atalanta non vincerà contro il Sassuolo, gli uomini di Conte saranno matematicamente campioni d’Italia.

Di spalla, il Torino si affiderà a Baselli e Lukic per battere il Parma. Il Milan contro il Benevento dovrà rialzare la testa e per riuscirci potrà anche contare sul ritorno di Ibrahimovic. Poi il volley con Trento e Conegliano impegnate nelle finali Champions. Il tennis con il sorriso di Kuerten che conquistava.

In basso la videoconferenza tra la sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali ed il direttore generale della Wada, durante la quale si è parlato anche di Schwazer. Per finire una domenica che promette spettacolo per la Formula 1 e la MotoGp.

In Evidenza

TATTICA-MENTE, Un tempo di ombre e un tempo di luci in Milan-Verona

Published

on

L’analisi della partita di ieri

PRIMO TEMPO – Durante la prima frazione è andato in scena il momento più difficile di questo inizio di campionato. Mai il Milan finora aveva sofferto tanto il pressing avversario, non riuscendo praticamente mai a prendere in mano le redini del gioco. L’intensità del Verona dà i suoi frutti già al minuto 7 con il goal di Caprari. L’azione è nata da un clamoroso appoggio sbagliato di Ballo Touré, da lì in poi si possono evidenziare almeno tre errori in serie: il primo è di Bennacer che respinge centralmente nel tentativo di anticipare Kalinic, poi Kessie arriva in netto ritardo sulla respinta, e infine un Calabria distratto si fa infilare dal movimento dello stesso Caprari. In generale gli Scaligeri sembravano assatanati per quanto corressero: i raddoppi erano sistematici e il centrocampo rossonero ha fatto una fatica immensa nel costruire azioni. Data la presenza di Giroud, si è cercato spesso di alzare il baricentro per via aerea, più che con il fraseggio. Il rigore del raddoppio è un svista del var che non segnala il pestone di Kalinic su Romagnoli, ma anche qui Tomori si ritrova solo contro due avversari prima del cross di Lazovic.

SECONDO TEMPO – L’Hellas ha subito diverse rimonte in questo campionato e non è un caso. Giocare in maniera così intensa alla lunga non paga se non si hanno tutti i giocatori in forma smagliante. Il calo degli avversari è stato evidente, ma è dovuto anche al diverso atteggiamento del Milan, molto più propositivo e convinto rispetto al primo tempo. Dunque, prima Giroud di testa, poi Kessie su rigore e infine l’autorete di Gunter ribaltano la partita. Non sono le uniche occasioni: i rossoneri hanno creato almeno due o tre altre palle-goal nitide e dopo l’1-2 si è avuta la costante impressione che sarebbero arrivati i 3 punti. É bastato un tempo di assedio per risolvere una pratica che all’intervallo sembrava insormontabile. Per questa ragione questa vittoria vale più delle altre e ci permette di continuare a sognare.

Continue Reading

Calciomercato

MILAN, Adli: “Quando Maldini ti chiama non c’è bisogno di pensarci troppo”

Published

on

Le parole del centrocampista francese prossimo ad indossare la casacca rossonera

LE PAROLE – Attraverso un’intervista concessa a Telefoot, Yacine Adli ha parlato del suo prossimo trasferimento al Milan. Di seguito le parole del centrocampista in prestito al Bordeaux:

“Quando Maldini ti chiama per spiegarti che un grande club come il Milan ti vuole, non c’è bisogno di pensarci molto. È motivo d’orgoglio, anche per le mie origini. Non lo avrei mai immaginato”

Continue Reading

News

SOCIAL, Ibrahimovic: “Voi camminate, io volo”

Published

on

SOCIAL – Sul proprio profilo Instagram, Zlatan Ibrahimovic ha commentato con grande soddisfazione il suo rientro in campo, verificatosi nella sfida contro il Verona. Lo svedese è entrato sul rettangolo di gioco al 77′ minuto, proprio qualche istante prima che arrivasse l’autorete di Gunter.

Continue Reading

SOLOXMILANISTI TV

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: