Connect with us

News

Sacchi: “Inter e Juve non sono da scudetto”

Le parole dell’ex tecnico rossonero

Attraverso un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha parlato di Inter e Juventus, entrambe reduci da un periodo di crisi. Ecco le parole dell’ex tecnico del Milan:

l’Inter e la Juventus sono fuori dalla lotta scudetto?

Se non cambiano in fretta, direi proprio di sì. Sarebbe utopia ipotizzare queste due squadre, così come sono messe oggi, in lotta per il titolo”

Simone Inzaghi e Allegri sono in bilico: che ne dice?

Inzaghi è cresciuto negli ultimi anni, ma alla fine è rimasto un buon tattico. Il principio è sempre il solito: primo non prenderle, poi si vedrà. L’Inter pratica un 5-3-2 con sovrabbondanza di giocatori in difesa, gli attaccanti e i centrocampisti sono sempre in inferiorità numerica”

E di Allegri che pensa?

Grande allenatore, grande tattico, che ha vinto tantissimo. Adesso i tifosi, che prima lo osannavano, chiedono la sua testa. Non sta ripetendo i successi del passato, ma la Juve vive momenti difficili da qualche anno. Allegri si basa su giocatori di gran classe che devono sostituire il gioco collettivo. Ora inoltre sono venuti meno uomini di grande carattere, come Chiellini o lo stesso Bonucci”

Sacchi
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Soluzioni per l’Inter? L’assenza di Lukaku pesa?

“L’unica soluzione è ritrovare in fretta determinazione e spirito di sacrificio che c’erano al tempo di Antonio Conte. Serve motivazione, serve un gioco di squadra. Lukaku infortunato? Tutti hanno degli infortunati, noi del Milan abbiamo vinto lo scudetto nel 1988 e Van Basten ha giocato solo tre partite”

Possibilità di ripresa per i nerazzurri?

Ci sono perché nel gruppo ci sono ottime qualità individuali, giocatori di notevole esperienza, però a volte in campo non si vedono la personalità e la volontà vincente. Il problema non sta nelle sostituzioni di due giocatori a metà del primo tempo come successo a Udine: il problema è alla base, i nerazzurri sono tutti dei tattici e non degli strateghi”

La Juve sembra proprio allo sbando, non le pare?

Ad Allegri non interessano le emozioni e la bellezza, ma così facendo nega il merito e nega lo spettacolo. O vinci o non ti resta che piangere. E adesso la Juve piange. Ha investito parecchio, come l’Inter, ha i bilanci in rosso, e zoppica in campionato e in Champions League”

Il problema principale?

Allegri ama un gioco molto coperto, e poi il singolo deve fare la differenza. Io continuo a pensare che avere il dominio del gioco sia necessario per aumentare l’autostima della squadra. Winston Churchill diceva: “Cambiare non equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare”. Qualcuno lo starà a sentire?”

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FcTables.com

Ultimi articoli

Focus

Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: