Connect with us

News

Simic: “Occhio alla Dinamo, ha una grande difesa”

Il commento dell’osservatore del Milan

Attraverso una breve intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, Dario Simic, ha parlato della prossima sfida di Champions che vedrà il Milan impegnato contro la Dinamo Zagabria. Ecco le parole dell’osservatore rossonero:

Come si fa a scegliere per chi tifare?

Milan
Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

“È stata una coincidenza incredibile. Tifo per il Milan perché è la squadra per cui lavoro, però… è una grande fatica”

Da osservatore, una relazione per la Gazzetta. Che squadra è la Dinamo?

“Una squadra esperta, non troppo diversa da quella che nel 2019 ha battuto l’Atalanta. Per me si difenderanno, contro il Chelsea hanno giocato col 5-3-2”

In Italia siamo abituati a pensare alla Dinamo come a una squadra giovane, che punta sui talenti da vendere. Perché non è così?

“Perché il club punta sui premi Uefa, che sono aumentati. Gran parte del budget arriva da lì, quindi si punta ad accedere alla fase a gironi. Questo non esclude che si vendano comunque calciatori a buon prezzo, come dimostrano Gvardiol e Franjic”

Giocatori pericolosi. Orsic su tutti, giusto?

“Orsic per la Dinamo è un fenomeno. È moderno, sa far gol. Ha solo avuto un percorso complicato, è stato in B allo Spezia, in Corea ma ora è un giocatore forte”

E il Milan? Il gruppo scout è tra i più interessanti d’Italia.

“Sì, lavoriamo in team, poi decidono Paolo e Ricky. Moncada è il mio capo, parlo con lui ogni giorno. Come principio, cerchiamo di essere veloci, perché all’estero – gli inglesi, ma non solo – hanno budget con cui non possiamo competere”

Com’è la vita di Simic ora?

“Vivo a Zagabria e penso al calcio. La mia famiglia ha un’azienda che si occupa di acqua, ma è nelle mani di mia mamma e mio fratello. In un anno, vedo 150 partite dal vivo e 150 al computer”

Visto dall’interno, qual è stato il segreto dello scudetto?

“Il fatto di essere prima di tutto grandi milanisti. Paolo è tifoso, oltre a essere un dirigente. Ama il Milan, il Milan è la sua casa e questo aiuta tantissimo. La gente lo ha riconosciuto e c’è un’atmosfera di grande passione: si riconosce che al Milan sta succedendo qualcosa di importante”

Che giocatori cercate?

“Cerchiamo profili per il calcio moderno. Certo, a volte costano 50-70-80 milioni e devi andare a prenderli prima. Altri club pagano il potenziale, cosa che il Milan non può sempre fare, anche perché la Serie A non è semplice. Il livello si è alzato”

Roko Simic è un profilo di quel livello? È stato vicino al Milan?

“Ne abbiamo parlato ma alla fine è andato altrove. Roko è del 2003 e il gruppo Red Bull ha voluto che giocasse al Salisburgo”

Per gli italiani che non lo conoscono, assomiglia a qualche giocatore noto?

“Se posso permettermi, somiglia un po’ a Mandzukic per la voglia di giocare, per come aiuta la squadra. Di sicuro, io non posso più giocare contro i miei figli”

Perché com’erano le partite?

“Due contro due in un campetto sotto casa. Io e Viktor contro Roko e Nikolas. Ma ora è pericoloso, sono troppo fisici”

Vuoi condividere con noi news, foto, video, eventi e comunicati stampa? Contattaci al seguente indirizzo email: redazione@soloxmilanisti.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FcTables.com

Ultimi articoli

Focus

Facebook

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: