Connect with us

News

THEO HERNANDEZ: “Ibrahimovic ci rende più forti! Maldini è una leggenda. Mi disse…”

Il terzino del Milan ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del quotidiano spagnolo AS

A proposito del suo arrivo a Milano ha dichiarato:

“Ero a Ibiza, Maldini mi chiamò perché voleva conoscermi. Parlammo come due amici del Milan, di ciò che potevo diventare e delle esperienze passate. Mi ha mostrato fiducia. Lui è una leggenda, mi dà sempre voglia di mettermi in gioco”.

Sul suo futuro:

“Mi hanno subito accolto bene e mi hanno fatto sentire importante. Non ho voglia di andarmene, penso di restare a lungo. Mi sono adattato bene alla Serie A, che è più fisica e tattica della Liga. Milano è bellissima, si mangia bene e si fa shopping. Vivere qui mi piace”.

Sull’importanza di Zlatan Ibrahimovic:

“Da quando è arrivato, ci ha dato un plus. Ti mette soggezione, è un personaggio forte. Spesso ci mette sull’attenti, ma è utile per il morale della squadra. Con lui ho un rapporto ottimo, a volte mi striglia, ma lo fa perché vuole da me il massimo. A Sanremo mi è piaciuto, anche se non ha cantato benissimo. Con lui, comunque, ci sono anche tanti scherzi e tante risate in allenamento”.

In merito al sogno scudetto, Theo si è espresso così:

“Manca ancora tanto, ci crediamo perché in campionato può succedere sempre di tutto. L’Inter si è allontanata, ma noi ci proveremo fino alla fine. Il mio sogno, però, è giocare la Champions League qui, anche perché il Milan non partecipa alla UCL da molti anni”.

Sul Real Madrid e l’amicizia con Hakimi:

“Siamo amici, lo stimo molto, è uno dei migliori e dei più veloci. Noi via dal Real? Non avevamo spazio, non so il motivo. Di certo, per entrambi, era meglio cambiare aria. “Vincere la Champions è stata una grande emozione. Marcelo mi ha insegnato tanto. Molti di noi sono venuti poi in Italia a cercare spazio e fortuna e stanno facendo bene. Un esempio, in merito, è Brahim Diaz. Abbiamo un grande feeling, è un calciatore eccezionale. Mi auguro resti ancora al Milan”.

Sulla mancata convocazione della nazionale francese:

“Tengo il mio cellulare sempre acceso. Continuerò sempre a dare il massimo per giocare con la Francia. Arrivarci e giocare accanto a mio fratello Lucas sono i miei sogni. Siamo molto uniti, anche se a volte lui è un po’ pesante. Abbiamo giocato insieme nelle giovanili dell’Atletico Madrid, ma mi piacerebbe tornare a giocare con lui in futuro”.

Theo Hernandez e le sue ambizioni future:

“Voglio diventare il migliore al mondo nel mio ruolo e vincere con il Milan, perché è una squadra che mi ha reso felice”.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *