Connect with us

Live

Thiaw si presenta così: “Dimostrerò a mister Pioli tutte le mie qualità”

Lettori di soloxmilanisti, buon pomeriggio e benvenuti alla presentazione di Malick Thiaw. Il nuovo calciatore del Milan, verrà presentato ufficiale alla stampa direttamente nella sala stampa di Milanello. Restate con noi per leggere tutte le dichiarazioni in tempo reale.

Segui soloxmilanisti su Facebook e Instagram per non perdere le news di giornata più importanti!

Le parole di Malick Thiaw

“Ho iniziato a giocare molto presto e ho trasformato la passione in un lavoro. Essere qui al Milan è davvero fantastico. Sono un giocatore che si pone sempre grandi obiettivi. Voglio continuare a crescere e sicuramente ho a disposizione un grane staff tecnico”.

Dal punto di vista tattico… che giocatore sei?
“Sono un giocatore forte in velocità e negli stacchi di testa. Ho buone caratteristiche”.

Conosci Maldini e la storia del Milan?
“Si, Maldini è un grande simbolo del Milan. Nel corso degli anni ho seguito sempre di più il campionato italiano. Della difesa del Milan conoscevo anche Nesta”.

Senti alcune pressioni? Hai già legato con alcuni giocatori?
“Ringrazio la società per avermi scelto. Partita dopo partita dovrò mostrare tutte le mie qualità. Tutta la squadra mi ha accolto molto bene. Al momento non parlo ancora l’italiano, ma farò di tutto per impararlo subito”.

Cosa ne pensi di Stefano Pioli?
“Per me è tutto una novità. Affrontiamo allenamenti intensi e non troppo lunghi. La tattica in Italia è diversa rispetto a quella presente in Germania. Sono qui per migliorare…”

Sulla Champions League e la sua esclusione:
“Per giocare la CL bisogna offrire un buon pacchetto di qualità. Cercherò di mostrare tutte le mie qualità per convincere mister Stefano Pioli”.

Ancora sul suo approdo al Milan:
“C’era già stati alcuni contatti col Milan nello scorso inverno. Sono contento di essere trasferito qui perchè ho sempre cercato di mantenere alto il mio livello di gioco”.

Su San Siro e la sua atmosfera:
“Ho visto una partita importante contro una squadra offerta. L’esperienza del derby è stata davvero fantastica e il pubblico è caloroso”.

Sulla pronuncia del suo nome:
“Da quando sono piccolo il mio nome viene pronunciato in modo sbagliato. I miei compagni mi chiamano Malick”.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *