Connect with us

News

TUTTOSPORT, Tra scudetto ed europeo, stasera Zlatan si gioca una nuova scommessa

milan

A 39 anni e 173 giorni contro la Georgia vivrà l’ennesimo esordio della sua carriera, con il ritorno in Nazionale quattro anni e nove mesi dall’ultima volta

NAZIONALI – Questa sera, Zlatan Ibrahimovic scriverà un’altra pagina di storia. Il fuoriclasse rossonero a 39 anni e 173 giorni, tornerà ad indossare la casacca della nazionale svedese. Tornerà a scendere in campo per i colori del proprio Paese a distanza di quattro anni e nove mesi dall’ultima volta. Come rivela l’edizione odierna di Tuttosport, sarà la sua 117esima presenza e dalla partita contro la Georgia, Ibra darà inizio con i propri compagni al cammino nelle qualificazioni ai Mondiali del 2022 in Qatar. Anche se, concretamente comincerà la sua rincorsa in vista dell’Europeo di giugno. L’obiettivo prioritario del numero 11 del Milan è quello di partecipare alla kermesse continentale. Se poi avrà intenzione di proseguire la sua avventura in Nazionale e perchè no, di chiudere in bellezza proprio con il Mondiale del 2022, è un altro discorso. Che dipenderà da diversi fattori, quali la condizione fisica del centravanti e l’eventuale qualificazione della Svezia. Il tutto avrà inizio da stasera, contro una Georgia che Ibra intende battere. Specie dopo essersi commosso lunedì sera, parlando dei propri figli durante la conferenza nella quale ha parlato del suo ritorno in nazionale. Una partita che servirà anche allo svedese per recuperare ulteriormente la propria condizione. A Firenze è andato ha festeggiato il suo rientro in campo dal primo minuto siglando uno dei gol più belli della propria stagione. E, per quanto l’obiettivo prioritario del Milan sia la qualificazione alla Champions League, Ibrahimovic non ha affatto accantonato il sogno scudetto.

RIENTRO IN ANTICIPO – Come racconta il quotidiano torinese, Gunnar Nordahl, grande leggenda svedese, vinse due campionati con il Milan. Ibra lo ha già superato dal punto di vista dei gol realizzati in Nazionale, con 63 reti contro le 43 del Pompiere. In termini di scudetti però Zlatan è fermo ad uno, quello vinto nel 2011 ma ha tutta l’intenzione di raggiungere il proprio connazionale. Quest’anno non sarà facile conquistare il tricolore, perchè l’Inter di Conte sta viaggiando a ritmi spediti. Ma Il numero 11 rossonero non si è affatto arreso. E qualora non dovesse riuscire a vincere il tricolore quest’anno, ci riproverà la prossima stagione. Perchè intende continuare a fare parte del progetto rossonero. Ad ogni modo, lo svedese salterà l’amichevole contro l’Estonia in programma il 31 marzo, in modo da poter preparare con anticipo la partita di campionato del 3 aprile contro la Sampdoria.

Privacy Policy
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *