Connect with us

In Evidenza

UEFA, Ufficiale la Champions League a 36 squadre, i dettagli

Published

on

COMUNICATO UFFICIALE – Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato oggi un nuovo format per le competizioni per club a partire dalla stagione 2024/25.

Le riforme arrivano dopo un’ampia consultazione con tutta la famiglia del calcio europeo e hanno ricevuto il sostegno unanime del Consiglio ECA e del Comitato Competizioni per Club UEFA (composto da una maggioranza di rappresentanti dei club) venerdì scorso.

I cambiamenti sono pensati per assicurare un futuro positivo al calcio europeo ad ogni livello e soddisfare le esigenze in continua evoluzione di tutti i suoi stakeholder. Confermando inequivocabilmente l’impegno comune verso il principio della competizione aperta e del merito sportivo in tutto il continente, lo scopo è anche quello di sostenere i campionati nazionali.

A proposito del nuovo format, il presidente UEFA Aleksander Čeferin, ha commentato:

“Il nuovo format sostiene lo status e il futuro dei campionati nazionali di tutta Europa. Mantiene inalterato il principio secondo cui i risultati e i piazzamenti a livello nazionale devono essere la chiave per la qualificazione, e riconferma i principi di solidarietà attraverso gioco e competizione aperta.

“Questo nuovo format manterrà vivo il sogno di ogni squadra europea di partecipare alla UEFA Champions League grazie ai risultati ottenuti in campo e consentirà la sopravvivenza a lungo termine, la prosperità e la crescita a tutti, e non solo a un ristretto gruppo di club autoselezionati”.

“Il calcio è un tesoro sociale e culturale, arricchito da valori, tradizioni ed emozioni condivise in tutto il nostro continente. Come organo di governo e responsabile del calcio europeo, il ruolo della UEFA è quello di salvaguardare questa eredità, guidando al contempo la crescita del calcio in Europa per le federazioni nazionali, le leghe, i club, i giocatori e i tifosi ad ogni livello. Questo è il motivo per cui abbiamo avuto un ampio processo di consultazione negli ultimi due anni, che ha portato a un sostegno unanime alla nostra proposta. Siamo convinti che queste riforme raggiungeranno questi obiettivi”.

Ulteriori decisioni su questioni come il riequilibrio della lista d’accesso, le date delle partite, il sistema di assegnazione delle fasce, il format delle fasi finali, i coefficienti e la distribuzione finanziaria, saranno prese entro la fine dell’anno. Il format approvato oggi potrebbe subire eventuali aggiustamenti se necessario.

Allo stesso tempo, la UEFA riaffermerà anche il suo forte impegno finanziario nei confronti di tutto il calcio europeo e avvierà iniziative per garantire una maggiore solidarietà finanziaria ai club che non partecipano alle competizioni UEFA. Tale scelta consoliderà ulteriormente le fondamenta su cui poggia il calcio europeo.

La UEFA, inoltre, avvierà il dialogo con tutti i portatori di interesse proponendo misure cautelari e protettive per la salute dei giocatori nelle competizioni di qualsiasi livello.

Dettagli sul nuovo format

Aumentando il numero delle squadre della UEFA Champions League passerà da 32 a 36, il cambiamento più radicale riguarda la trasformazione dalla tradizionale fase a gironi, che diventerà un unico campionato tra tutte le partecipanti. Tutte le squadre avranno la garanzia di disputare almeno 10 partite contro 10 avversarie diverse (cinque in casa e cinque in trasferta), anziché sei partite contro tre squadre in casa e in trasferta.

Le prime otto classificate di questo campionato si qualificano direttamente per la fase a eliminazione diretta, mentre le squadre dal 9° al 24º posto disputeranno gli spareggi (con partite di andata e ritorno) per conquistare un posto agli ottavi di finale.

Variazioni simili saranno applicate in UEFA Europa League (8 partite nella fase campionato) e UEFA Europa Conference League (6 partite nella fase campionato). Dopo eventuali consultazioni e accordi, anche queste due competizioni potrebbero essere allargate a 36 squadre nella prima fase.

La qualificazione per la UEFA Champions League rimarrà aperta e dovrà sempre essere conquistata tramite il piazzamento in campionato.

Uno dei posti in più a disposizione andrà alla terza classificata in campionato nella quinta federazione del ranking UEFA. Un altro posto sarà assegnato a una vincitrice del campionato, potrando da quattro a cinque il numero dei club che si qualificano attraverso il cosiddetto “Percorso Campioni”.

Gli ultimi due posti andranno ai club con i coefficienti più alti negli ultimi cinque anni che non si sono qualificati per la fase a gironi di Champions League ma si sono qualificati per la fase preliminare di Champions League, per l’Europa League o per l’Europa Conference League.

Tutte le partite prima della finale si giocheranno a metà settimana, rispettando dunque il calendario delle competizioni nazionali di tutta Europa.

In Evidenza

PIOLI: “Per vincere è importante subire pochi gol”

Published

on

Le parole del tecnico rossonero alla vigilia della sfida contro il Torino

CONFERENZA – Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di domani sera contro il Torino di Juric. Ecco le considerazioni del tecnico rossonero:

Il Milan sta subendo troppi gol?

“Dobbiamo essere più attenti e comunicare meglio. Per vincere è importante subire pochi gol”

Come commenta la classifica?

“E’ troppo presto, nove giornate sono niente. E’ giusto però che i tifosi siano contenti e orgogliosi di questa squadra. Ora pensiamo alla partita di domani e poi a quella successiva” 

Come ha visto Ibra e Giroud a Bologna?

“Le ultime sono state due gare particolari. Quando abbiamo bisogno di più fisicità abbiamo la possibilità di mettere Ibra e Giroud. Entrambi non sono al 100%, la cosa importante è che diano continuità sia in allenamento che in partita”

Continue Reading

In Evidenza

MILAN, Ancora lontano il rinnovo di Kessie

Published

on

Il rapporto tra il Milan e il centrocampista sta iniziando a scricchiolare

IL RINNOVO – La situazione legata al rinnovo di Franck Kessie per il momento non si sblocca. Come riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, il centrocampista ivoriano andrà in scadenza di contratto nel 2022 e a partire dal prossimo gennaio, sarà libero di trovarsi una nuova sistemazione. Contro il Verona ha segnato il rigore del momentaneo 2-2 ma in questo avvio di stagione, il suo rendimento si è rivelato molto al di sotto delle aspettative generali. Senza considerare che con un Tonali in stato di grazia e con un Bennacer tornato in forma, l’ivoriano non è più da considerarsi l’unico gallo in mezzo al pollaio. Il Milan vuole evitare di perderlo a zero, scongiurando in tal modo di rivivere una situazione già sperimentata con Donnarumma e Calhanoglu. Ma il presidente per il momento preferisce non proferir parola.

Continue Reading

In Evidenza

TS, Milan: all’ultimo respiro

Published

on

8 reti messe a segno negli ultimi quindici di gara: il primato dei rossoneri è arrivato anche così

ULTIMO RESPIRO – 22 gol messi a segno nelle prime 9 giornate di campionato. Con una media gol di 2,44 a partita. Numeri che confermano che il Milan gioca bene, si diverte segna tanto e cosa più importante di tutte, vince. Come ricorda Tuttosport, i ragazzi di Pioli sono partiti davvero forte e quest’anno hanno tutte le carte in regola per poter ambire al tricolore. Grazie al pareggio tra Roma e Napoli, i rossoneri hanno agganciato proprio i partenopei in vetta alla classifica, a 25 punti. Il Milan ha potuto raggiungere questo primato anche grazie agli 8 gol realizzati negli ultimi quindici minuti di gara. Segno evidente che questa squadra non stacca mai la spina, almeno fino a quando non arriva il triplice fischio a decretare la fine delle ostilità. Si è visto contro il Verona, si è visto contro il Bologna nella giornata che si è appena conclusa. Adesso il diavolo punta alla sfida di domani contro il Torino di Juric.

Continue Reading

SOLOXMILANISTI TV

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

Trending

Copyright © 2021 Soloxmilanosti.com edito da Koros Editore p.iva/cod.fis. 94286360485 Testata Registrata Presso la Cancelleria del Tribunale di Firenze n° 5994 - Direttore responsabile: dr Luca Russo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: